Moncler: il piumino che sia illumina al buio

Arianna Preciballe
  • Laureata presso il NID - Nuovo Istituto Design

In occasione della Fashion Week di Milano, che si è tenuta circa un mese fa, Moncler ha dato vita a una sfilata iconica in piazza Duomo, dove ha festeggiato il settantesimo anniversario della maison. Nei 70 giorni successivi, però, sono stati programmati moltissimi progetti, come l’uscita del piumino nato in collaborazione con Palm Angels.

Moncler: il piumino che sia illumina al buio

Con l’evento in Piazza del Duomo a Milano, tenutosi quasi settimana fa durante la settimana della moda, Moncler ha regalato al pubblico uno spettacolo da togliere il fiato. Lo spettacolo, nato per celebrare i 70 anni della maison, ha dato il via ad un ricco programma di appuntamenti, che ha già coinvolto la community con iniziative ed esperienze.

Tra questi c’è anche il progetto “Moncler Maya 70 Collaborations”, appunto una collobazrioen con 7 diversi designer che hanno reinterpretato lo storico piumino Maya.

Maya: l’iconico piumino diventa luce

Moncler: il piumino che sia illumina al buio

La prima delle collaborazioni avviate con il progetto dedicato al piumino Maya, è stata con Francesco Ragazzi, fondatore del brand Palm Angels.

L’uomo ha infatti reinterpretato l’iconica giacca creandone una versione in total-white che grazie alle fibre ottiche luminose da cui è rivestita è capace di illuminarsi sul corpo di chi la indossa. Il modello, inutile dirlo, ha già conquistato tutti.

Francesco Ragazzi: chi è il fondatore di Palm Angels

Moncler: il piumino che sia illumina al buio

Grande appassionato di fotografia, nel 2014 Francesco Ragazzi pubblica un libro dedicato a Los Angeles, raccontando attraverso le immagini la cultura urban, il mondo dello skate e il lifestyle che la città californiana offere. Come titolo del libro sceglie proprio “Palm Angels”.

Il volume riscosse un successo così forte che l’uomo decise di fondare il suo proprio brand, scegliendo lo stesso nome anche per la sua linea di abbigliamento. In breve tempo il marchio diventa uno dei più amati dai vip, anche quelli oltreoceano.

Ben presto per il designer sono arrivate anche importanti collaborazione come quella con Under Armour, Vlone e Moncler, che per questo nuovo progetto lo ha voluto di nuovo al suo fianco.