Nike X USPS: la scarpa ispirata ad una scatola

Nike Air Force 1 è il modello più famoso del noto brand sportivo; le collaborazioni dei brand come Nike sono sempre sconvolgenti e prendono alla sprovvista il cliente. Ispirandosi alla scatola del servizio di consegne americano USPS, riprendendone i colori classici, la collaborazione sperimentale del brand di sportswear prenderà vita a breve anche in Italia.

Nike-x-Ups

Sperimentare, innovare e stupire, a questo punta sempre Nike con ogni collaborazione e partnership; le Air Force 1 sono il modello più famoso e apprezzato dal pubblico internazionale.

Le Air Force 1, introdotte nel grande mercato dal 1982, con lo slogan “Air in the box“, sono ancora oggi un prodotto stimato anche per le peculiarità tecniche; con una pratica bolla d’aria sul tallone, il modello garantisce una stabilità e confort anche dopo un utilizzo duraturo.

Nel 2019 è partito il progetto N.354, per celebrare la voglia di cimentarsi in nuove sfide e l’innovazione attraverso altre “vesti” di modelli classici ed intramontabili. Questa volta è toccato alle Air Force 1.


Leggi anche: Love is in the Air, anticipazioni oggi 1 settembre: Eda gelosa di Serkan

Nike x USPS: la scarpa ispirata alla scatola

Senza-titolo-4

Riprendendo i colori classici della scatola USPS, bianco, rosso e blu, questa nuova Air Force 1 avrà le stesse specifiche tecniche del modello classico, con l’aggiunta di piccole migliorie.

Partendo dalla suola, rivestita di un materiale altamente traspirante, la scarpa è stata dotata di un “plateau” leggermente più alto, dal colore contrastante con il resto della gamma cromatica utilizzata.

La texture è ispirata allo stesso modo all’inconfondibile scatola brandizzata da Experimental USPS, con tanto di etichette e stickers incollate sul retro, proprio come se fossero dei pacchi ai piedi di chi sceglierà di indossarle.

Per il momento sono quasi introvabili in Italia, non essendo state lanciate se non in alcuni store selezionati; si possono già trovare su alcuni siti di vendita on-line, al prezzo medio di circa 250 euro.

Un modello in grado di riscrivere la storia di un brand già noto a livello tradizionale che, anche se in una nuova versione, riluce dello stesso bagliore del 1982, il giorno del suo debutto.

Vito Girelli
Suggerisci una modifica