Philipp Plein, lo stilista, costretto a risarcire la Ferrari

Philipp Plein, noto stilista tedesco, ha pero la battaglia legale con la famosa casa automobilistica Ferrari. Ora il designer è costretto a pagare un risarcimento di 300 mila euro!

maxresdefault

Tutto è cominciato a Giugno del 2018, quando Philipp Plein decise di usare delle auto di Ferrari, Lamborghini e McLaren come allestimento della sua sfilata. A quanto pare, però, lo stilista non avrebbe mai chiesto il consenso alle case automobilistiche. Così l’azienda Ferrari ha deciso di citare in giudizio il designer di moda per uso illegale del marchio.

Plein, poi, ha ripetuto il suo errore anche un’altra volta. Sul suo profilo Instagram, infatti, ha postato le immagini di un nuovo paio di scarpe della sua linea appoggiate sul lunotto posteriore di una Ferrari. Anche stavolta, però, l’uomo non aveva il consenso di mostrare il logo della famosa casa automobilistica italiana.


Leggi anche: Belen ha nuovo fidanzato e l’ha conosciuto a Tu sì que vales

E no, non si tratta di “pubblicità gratuita”. Secondo Ferrari, infatti, le sue auto venivano ritratte all’interno di uno stile di vita “discordante rispetto alla percezione che si ha del marchio”. Ora lo stilista ha perso (di nuovo) la causa e sarà costretto a risarcire l’azienda.

Philipp Plein perde la causa con la Ferrari: gli deve 300 mila euro

161829221-5a9f81b9-332a-4ecf-9e35-a67cc494971c

A seguito della decisione del tribunale italiano ora Philipp è obbligato a rimuovere tutte le immagini che accostano i suoi prodotti alla Ferrari, comprese foto e video online, su siti e social. Inoltre il designer dovrà risarcire con 300mila euro l’azienda e rimborsare le parcelle legali per oltre 25mila euro.

Se il brand continuerà ad utilizzare i suddetti video e foto, poi, dovrà pagare ogni volta altri 10mila euro. Insomma, ecco quello che succede a mettersi contro la casa automobilistica italiana più quotata al mondo!

Arianna Preciballe
Suggerisci una modifica