Stella McCartney collezione Primavera Estate 2021


L’8 ottobre, con uno show in streaming e un lookbook, Stella McCartney ha lanciato la sua nuova collezione per la primavera-estate 2021! Ad accompagnarla, però, anche un vero e proprio manifesto che racconta la sua sostenibilità!

121085475-10158046417149864-3785872249881544941-o


La nuova collezione SS 2021 di Stella McCartney non è innovativa solo perché è stata presentata fuori dai “calendari ufficiali” della settimana della moda. E il motivo non è neanche limitato al fatto che i tessuti utilizzati siano realizzati dal 65% di materiali sostenibili.

La grande innovazione della stilista, che ha sempre avuto molto a cuore la filosofia Green, infatti, è da attribuire ad un vero e proprio manifesto della moda in cui la donna ha riassunto dalla A alla Z i valori che il suo brand intende sostenere.

Stella McCartney: lo spirito green detta le nuove regole

“Sono arrivata a un sistema di valori, una guida dalla A alla Z di quello che penso rappresentiamo da Stella McCartney, che in un certo senso è un manifesto” ha raccontato in una intervista esclusiva a Vogue. 


Leggi anche: Paris Fashion Week: Chanel sfilata primavera estate 2021

A sta per Accountable, C indica Conscious, O identifica Organic. V, invece, parla del Vegan. Ogni lettera corrisponde all’opera di un artista e ad una relativa lista impegni che il brand intende sostenere.

“Durante il nostro momento di pausa globale, mi sono trovata a chiedermi cosa faccio e perché lo faccio. Come possiamo tornare tutti più consapevoli, più coscienti? In una notte insonne ho pensato cosa davvero devo fare.” ha detto, raccontando di averlo poi comunicato al proprio team, facendone un vero e proprio manifesto!

Gli abiti e gli accessori della nuova collezione sono realizzati con il 65% di materiali sostenibili. Il 78% del cotone, poi,  è biologico (scelto dalla stilista sin dal 2008). I materiali riciclati, invece, compongono il 50% delle suole delle infradito.    Pelle vegana per scarpe e borse.

“Volevo definire chi siamo e chi speriamo di essere.” ha spiegato la figlia di Paul McCartney. “La mia è una guida per renderci responsabili e una sfida per essere i migliori nella moda sostenibile. Andando avanti nelle nostre prossime collezioni, c’impegneremo per ridurre ulteriormente i nostri rifiuti e l’utilizzo di materie prime.

Un piccolo passo ma di grande importanza, per il settore che, più di ogni altro, genera inquinamento: il fashion!

Commenti: Vedi tutto