Andrea Zenga: gli augurano la morte sui social

08/05/2021

Il rapporto tra i Vip e gli haters sui social è sempre molto complicato: questa volta a finire nel mirino degli odiatori della rete è stato Andrea Zenga, il figlio dell’ex portiere della Nazionale e dell’Inter Walter Zenga, a cui, in alcuni commenti su Instagram, è stata augurata la morte. Il profilo è stato segnalato e denunciato. 

andrea zenga 3

Sui social è sempre molto più difficile il rapporto tra i Vip o influencer e gli haters: se, infatti, ci sono tantissime persone pronte a mostrare stima e affetto, ce ne sono altrettante che non risparmiano critiche e insulti a coloro che si espongono quotidianamente sul web. Ecco perché gli sfoghi da parte di personaggi noti non mancano, soprattutto quando viene superato un certo limite.

L’ultimo a finire vittima degli odiatori della rete è stato Andrea Zenga, figlio dell’ex portiere della Nazionale e dell’Inter Walter Zenga e protagonista dell’ultima edizione del Grande Fratello Vip, dove ha trovato anche l’amore insieme all’attrice siciliana Rosalinda Cannavò.


Leggi anche: GF Vip: la moglie di Walter Zenga durissima con Andrea Zenga

Proprio sotto uno dei post della sua fidanzata, è apparso un commento davvero molto forte, che ha fatto scattare la denuncia, non solo sui social ma anche attraverso la polizia postale, da parte di Andrea Zenga.

Andrea Zenga: denuncia un profilo fake

Progetto senza titolo – 2021-05-08T100314.155

Nel commento menzionato, infatti, un profilo fake, apparentemente non riconducibile ad una persona identificabile, gli augurava la morte in maniera esplicita:

“Rosy quando muore Zenga facciamo una bella festa, ci stai?”

Una frase che ha fatto gelare il sangue ad Andrea Zenga, che ha deciso di prendere subito provvedimenti per cercare di ritracciare la persona che si nascondeva dietro quel profilo falso, affinché si prendesse la responsabilità di ciò che aveva scritto pubblicamente. Zenga, poco dopo, ha annunciato sempre su Instagram di essere riuscito a risalire all’identità di chi ha scritto quel messaggio e di averlo denunciato subito visto il contenuto del commento.

Dopo aver trovato il modo per fare “giustizia”, Andrea Zenga ha anche ironizzato sulla vicenda, affermando che, dopo l’augurio funesto che gli è stato fatto da questa persona, ha fatto gli scongiuri: “Ammetto che una toccatina me la sono data!”, ha detto scherzando.

Ilaria Bucataio
Suggerisci una modifica