Arredamento casa: come scegliere pavimento e battiscopa

Ilaria Bucataio
  • Dott. in Scienze della comunicazione
14/05/2022

Forse non ci pensa abbastanza, ma la scelta del battiscopa è importante per cercare di coprire tutte quelle imperfezioni che, tra parete e pavimento, possono crearsi. Ma qual è il criterio migliore per scegliere il battiscopa e quante tipologie ce ne sono?

Arredamento casa: come scegliere pavimento e battiscopa

Nel momento in cui si comincia a predisporre la casa in cui si andrà ad abitare, ovviamente non si può rinunciare alla scelta del battiscopa. La sua funzione è pratica e di stile, essendo utile per coprire tutte quelle imperfezioni che possono venire a crearsi tra il pavimento e la parete nel momento in cui vengono realizzate. Oltre a ciò, comunque, se la scelta del battiscopa è ponderata, dato che segue tutte le pareti della casa, risulta anche una buona scelta per l’arredo in generale.

Ma quali sono i criteri migliori per sceglierlo? Se la forma è abbastanza comune e semplice, tranne alcuni modelli in cui presenta un’inclinazione maggiore, il resto (dalle dimensioni ai materiali) presenta diverse alternative tra cui si può scegliere.

Arredamento: come scegliere il battiscopa

Se in casa avete optato per un pavimento in gres porcellanato, in ceramica o in marmo, allora il consiglio degli esperti è quello di utilizzare un battiscopa che sia dello stesso materiale. Per quello che riguarda il colore, invece, potete optare per una scelta tono su tono o, perché no, su un contrasto che possa dare maggiore impatto quando si entra nella stanza; insomma, non è fondamentale che ci sia lo stesso colore.

Il fatto di scegliere il battiscopa dello stesso colore delle pareti può essere però utile se avete dei soffitti bassi e se quindi c’è l’esigenza di far apparire la stanza più ampia e luminosa. Un’altra possibilità è quella di sceglierlo con le stesse finiture delle porte, in modo da dare una linea di continuità con il resto dell’ambiente.

Infine, non va dimenticato che ci sono tantissime tipologie particolari di battiscopa, da quello luminoso a quello passacavi (dietro cui possono essere nascosti fili e cavi che altrimenti rimarrebbero scoperti), fino a quelli filomuro.