Arredamento, Ikea: il nuovo modo per progettare casa

Ilaria Bucataio
  • Dott. in Scienze della comunicazione
24/06/2022

State pensando di modificare completamente l’arredo della vostra casa ma prima di fare questo passo importante vorreste capire come sarà con tutti i cambiamenti che apportate? Ikea ha pensato proprio a voi e ha lanciato una app che consente di “eliminare” i vecchi mobili, posizionando quelli nuovi!

Arredamento, Ikea: il nuovo modo per progettare casa

Se nella vostra testa c’è l’idea di cambiare completamente l’arredamento di casa, facendo finalmente una rivoluzione nell’ambiente che vivete quotidianamente, forse desiderate capire come sarà prima di fare questo passo importante. Ebbene, Ikea ha pensato proprio a voi e, grazie alle tecnologie moderne, ha sperimentato e messo in atto una app che consente di eliminare tutti i vecchi mobili (virtualmente) posizionandoci quelli nuovi.

In questo modo, con un semplice click avrete davanti la vostra nuova casa senza ancora aver fatto nulla. Vedrete con i vostri occhi il risultato ancora prima dell’acquisto dei mobili e sarete in grado di capire se qualcosa deve essere modificato o sostituito per apparire al meglio!

Ma vediamo più nel dettaglio come funziona!

Ikea: la nuova app per i clienti

L’app, che si chiama Ikea Kreativ, al momento è disponibile solo negli Stati Uniti e solo per iPhone. Non temete, però, questo esperimento arriverà presto anche da noi, e Ikea sta già lavorando nella versione per Android. Ma come funziona nel dettaglio questa app?

Ikea Kreativ ha un’opzione, Scene Scanner, che vi permette di scansionare in tempo reale l’immagine della vostra stanza (e quindi dei vostri mobili, così come sono disposti). A questo punto, in quello spazio che avete scansionato potete dar via ad una vera e propria progettazione virtuale, disponendo i mobili di Ikea come se la vostra stanza fosse vuota, e valutando in qualche punto sta meglio la libreria e in qualche invece sarebbe meglio posizionare una poltrona.

Al momento la funzione della app è solo quella di “arredamento virtuale“. Non si può, ad esempio, girare nella stanza virtuale e vedere i mobili da vicino, nemmeno attraverso l’app. Ci si ferma alla disposizione, ovviamente con l’obiettivo di convincere il cliente e spingerlo all’acquisto di quei mobili che ha provato nella progettazione virtuale.