Baby K e Boomdabash: Mohicani è un tormentone

13/06/2021

Arriva l’estate e arrivano i tormentoni estivi. Nella corsa alla hit di stagione non poteva mancare Baby K, che in fatto di musiche da spiaggia tiene banco da anni. Quest’anno si presenta con Mohicani insieme ai Boomdabash.

babyk

Mohicani unisce due fuoriclasse dei tormentoni estivi: Baby K e i Boomdabash, reduci la prima dal duetto con Chiara Ferragni in Non Mi Basta Più e i secondi dal featuring con Alessandra Amoroso in Karaoke, entrambi hit assolute dell’estate 2020.

Quest’anno si uniscono e ci riprovano ancora, e il miracolo sembrerebbe riuscire anche questa volta: in due giorni il singolo nato dal loro duetto ha già raggiunto su Youtube il mezzo milione di visualizzazioni.

Mohicani è già un successo

Mohicani è uscito lo scorso venerdì ed è destinato a costituire una parte importante della colonna sonora dell’estate 2021.

Sia Baby K che i Boomdabash sono ormai navigati nel mondo dei tormentoni della calda stagione, da anni scalano classifiche in questo periodo dell’anno con successi che ormai sono difficili da dimenticare.

Mohicani è già un successo: senza ancora il videoclip ufficiale, ha già raggiunto su YouTube il mezzo milione di visualizzazioni, e questa cifra continua a crescere corposamente.

La stagione dei tormentoni è iniziata

Il nuovo singolo dei Boomdabash con Baby K va ad unirsi con altre hit uscite negli scorsi giorni e che stanno scalando le classifiche e continueranno a farlo per tutta l’estate.

Da Mille di Fedez con Achille Lauro Orietta Berti, a Pistolero di Elettra Lamborghini, passando per Malibu di Sangiovanni e Loca di Aka7even: è iniziata la corsa alla prima posizione per aggiudicarsi il titolo di canzone dell’estate e Mohicani si unisce alla contesa con buone probabilità di vittoria.

Per scoprire chi si aggiudicherà il primato servirà attendere che questa stagione si concluda e trarre le somme di chi, tra i vari successi, si sarà insediato maggiormente nelle radio, nelle spiagge e nelle Instagram stories postate sui social.

Giulia Marinangeli
Suggerisci una modifica