Beatrice Valli: ha messo in pericolo il figlio?

06/11/2020

Finisce ancora al centro delle polemiche Beatrice Valli e stavolta ad attaccarla è un’associazione ce si occupa di salvare la vita ai bambini alla quale non è andata giù la poca attenzione che l’ex corteggiatrice ha nei confronti dei figli in macchina. 

Beatrice-Valli

La Valli non è nuova alle critiche. Insieme a sua sorella Ludovica, infatti, è uno dei personaggi social più attaccati. Spesso gli haters se la prendono con lei per i motivi più stupidi, è vero, ma a volte è lei a fare scivoloni o a commentare le cose con superficialità.

E’ successo quando alzò un grande polverone a causa delle dichiarazioni secondo cui una mamma fatica molto più delle altre donne o quando si è “lamentata” di vivere in una casa troppo piccola.

Di recente, però, gli attacchi all’influencer non arrivano dai singoli ma dalla pagine Facebook di una associazione che si occupa di primo soccorso ad adulti ma soprattutto ai bambini.


Leggi anche: Beatrice Valli umiliata sui social: lei reagisce così

Salvagente, è questo il nome dell’associazione, ha puntato il dito contro la Valli a causa di una storia in cui Alessandro, primogenito della ragazza, non è seduto sul seggiolino ma, anzi, è in piedi dietro al sedile del passeggero.

La Valli centro della polemica: il figlio in macchina è in pericolo?

Schermata 2020-11-05 alle 21.25.30

A far notare la segnalazione è stata Deianira Marzano. La pagina Facebook dell’associazione Salvagente, infatti, ha postato un video apparso nelle stories di Beatrice poche ore fa, facendo notare la pericolosità delle immagini.

“Questa tizia: 2.5 milioni di follower. Salvagente: 90 mila su fb, 19 mila su Ig.
Noi lottiamo ogni secondo per salvare la vita dei vostri bambini. Lei, forse, di lavoro fa tutorial su come far capitare le tragedie. Iniziamo a domandarci chi seguiamo sui social.” si legge nella didascalia del filmato.

Insomma, ancora una volta Beatrice ha scatenato le ire del popolo del web. Che ne dite? Come reagirà? Chiederà scusa?

Arianna Preciballe
Suggerisci una modifica