Caso Aurora Ramazzotti: l’intervento di Carlotta Vagnoli

01/04/2021

Non si ferma la rivolta social contro il catcalling scatenata da Aurora Ramazzotti. Dopo il sostegno di Tommaso Zorzi, arriva anche l’autrice e influencer Carlotta Vagnoli a supportare la battaglia contro le molestie verbali di strada.

carlottavagnoli4

 

Negli ultimi giorni, Aurora Ramazzotti ha sollevato sui social un argomento ancora poco trattato, che riguarda un fenomeno estremamente diffuso, ovvero il catcalling, termine anglofono che racchiude tutta una serie di atteggiamenti ascrivibili alla categoria di molestie verbali di strada rivolte alle donne.

Anche se l’intento dell’influencer era quello di rendere gli utenti del web coscienti di questo fenomeno, mettendo al centro del dibattito la propria esperienza che si aggiunge a quella delle innumerevoli donne che ogni giorno subiscono in prima persona questo genere di molestia, Aurora Ramazzotti ha ricevuto moltissime critiche e insulti, sintomo della legittimità di cui gode ancora tra molti il catcalling.


Leggi anche: Zorzi-Ramazzotti: ecco perché hanno litigato

Dopo un discutibile video del personaggio conosciuto nel web come Er Faina, in cui critica Aurora Ramazzotti e sostiene che anzi, non ci sia niente di male a fischiare ad un bel paio di gambe, in molti sono intervenuti sui social per condannare le dichiarazioni di questo personaggio e per mostrare sostegno ad Aurora, tra cui Tommaso Zorzi e Carlotta Vagnoli.

L’intervento di Carlotta Vagnoli sul catcalling

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Carlotta Vagnoli (@carlottavagnoli)

Il dibattito sul catcalling sollevato da Aurora Ramazzotti ha fatto il giro del web, in molti casi è stato sminuito, o, nel caso di Er Faina, ridicolizzato in favore della legittimazione delle molestie verbali di strada.

Proprio per questo, molti personaggi di spicco sui social hanno deciso di intervenire in difesa dell’influencer, e dopo le Instagram stories di Tommaso Zorzi, sono arrivate anche quelle di Carlotta Vagnoli in cui spiega cosa sia il fenomeno del catcalling e perché, trattandosi di molestia verbale, non vada mai sottovalutato:

“Quando c’è una manifestazione di questo tipo, non stiamo cercando di lusingare una donna, stiamo cercando di ristabilire di nuovo delle dinamiche di potere che vanno ad accrescere la mascolinità performativa che porta, spesso anche in gruppo, gli uomini a fare questa cosa alle donne o alle persone che passano per strada, facendola passare come un normale procedimento in cui si manifestano i complimenti. Quindi non solo non c’è niente di lusinghiero nel catcalling, è bensì, molto limitante continuare a pensare che siano dei complimenti e degli apprezzamenti.”


Potrebbe interessarti: Aurora Ramazzotti: tante difficoltà e l’amore per Goffredo

Il sostegno ad Aurora Ramazzotti

carlottavagnoli5

L’intervento di Carlotta Vagnoli è nato come supporto alla causa sollevata da Aurora Ramazzotti sulla presa di coscienza del fenomeno del catcalling dopo che la stessa Aurora si è detta frequentemente vittima di questo fenomeno di sopraffazione.

Per evitare la diffusione di disinformazione sull’argomento dovuta anche al discutibile video circolato nel web di Er Faina, l’autrice e influencer Carlotta Vagnoli ha deciso di intervenire per fare chiarezza sul tema.

Nei giorni successivi al racconto della sua esperienza, nelle sue Instagram stories Aurora ha inoltre spiegato di avere subito attacchi e offese da parte di diversi utenti:

“Quante altre cose vorrei dire, vorrei non fermarmi qua, vorrei continuare a parlare ma onestamente non ho più le forze, e vedo che c’è un sacco di gente che sta dicendo cose intelligenti molto più di me, ho passato gli ultimi due giorni forse un po’ troppo sui social quindi vi ringrazio se siete stati gentili e stacco per un po’.”

 

Giulia Marinangeli
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter