Chiara Ferragni: una delle donne più importanti dell’anno

29/12/2020

Il “Corriere della Sera” ha stilato la lista delle 110 donne dell’anno. Lucia Azzolina, Chiara Ferragni e Anya Taylor-Joy solo alcuni dei nomi della variegata lista di donne che si sono contraddistinte in questo anno così anomalo.

apreD

Il Corriere della Sera fa un omaggio alle 110 donne più influenti ed importanti del 2020. Il momento di grave crisi vissuto dal nostro pianeta inizia, molto lentamente a volgere al termine, grazie alle prime dosi di vaccino in giro per il mondo. In momenti di profonda criticità però, le grandi menti e personalità, emettono una luce più forte e si contraddistinguono.

Ecco che una delle istituzioni del giornalismo italiano dedica un’intera pagina web alle donne che più si sono distinte in questo 2020. Per ogni donna c’è una motivazione ben precisa, un intero paragrafo ricco di citazioni e pensieri delle stesse, con un commento di giornalisti del Corriere. Non solo la visibilità e la notorietà, ma anche gesti che vengono fatti in silenzio.


Leggi anche: Una Vita, anticipazioni spagnole: ritorno di fiamma tra Telmo e Lucia?

Come sono state divise le 110 donne?

Alessia BonariArmine HarutyunyanChiara Ferragni

La lista, non una classifica, è interessate per il modo in cui è stata pensata. Direttamente sul sito del Corriere della sera.it è possibile selezionare le donne in base a diversi parametri: nazionalità, età, continente, area, categoria e nome.

Pioniere, creative, influencer, rivoluzionarie, resilienti, anticonformiste. Ecco le nostre 110 donne del 2020. Un mosaico di vite straordinarie, raccontate per voi dai giornalisti e dalle giornaliste del Corriere

Pioniere, resilienti, aggettivi degni di tutte le donne della lista, a partire dall’infermiera “simbolo” della lotta contro la pandemia Alessia Bonari, sino ad interi gruppi di donne come tutte le manifestanti polacche scese in piazze per difendere i loro diritti per l’aborto.


Potrebbe interessarti: Domenica Live: Taylor Mega vuole 1 milione al mese per vivere

Stelle della politica da Angela Merkel, Elisabetta II, Jane Fonda e la presidente della Calabria Jole Santelli, venuta a mancare tra poco. Inatteso il nome di Lucia Azzolina, ministro dell’Istruzione al centro di innumerevoli polemiche, il suo merito? Aver rimesso la scuola al centro del dibattito politico italiano.

Sul versante moda e spettacolo, Chiara Ferragni conquista anche il Corriere della Sera e porta a casa un altro riconoscimento, dopo l’ambrogino d’oro e l’immenso affetto dei fan. Armine Harutyunyan, la modella armena inserita per il suo carattere forte e intraprendente.

Nel mondo della scienza nomi importanti, principalmente legati al mondo delle malattie infettive e del campo medico: Akiko Iwasaki, docente di biologia molecolare, Antonella Viola, virologa in prima linea contro il Covid e tante altre.

Le donne non sono “quote rosa” in un universo di uomini, ma una delle risorse rinnovabili più potenti e luminose di sempre. Dalla moda, all’economia, passando per religione e politica, sino allo sport, queste 110 donne sono solo alcune di quelle che, ogni giorno, rendono il mondo degno di essere calpestato. 

Vito Girelli
Suggerisci una modifica