Come scegliere la lampada per il comodino: tipologie e modelli

Ilaria Bucataio
  • Dott. in Scienze della comunicazione
22/03/2022

Potrebbe sembrare una scelta a cui non prestare troppa attenzione, ma la lampada da porre sul comodino in camera da letto oltre ad essere un elemento d’arredo molto funzionale può modificare l’aspetto di una stanza, redendolo più elegante o confortevole. Vediamo tutte le tipologie di lampade e quale è la migliore per voi! 

Come scegliere la lampada per il comodino: tipologie e modelli

Anche se potrebbe sembrare strano, la scelta della lampada da posizionare sul comodino in camera da letto non va lasciata al caso. Oltre a dover essere funzionale, la lampada può essere anche un valido elemento d’arredo che modifica o nobilita l’aspetto di una stanza. Negli ultimi tempi, poi, le tipologie proposte si sono differenziate sempre di più dalla classica abat-jour, offrendo modelli e linee adatte a tutti i gusti!

L’illuminazione perfetta in camera

Innanzitutto va sottolineato che è necessario scegliere il tipo di luce giusta per la camera da letto, puntando ad esempio sulla luce calda, di colore giallo, che crea immediatamente un ambiente accogliente e intimo. Da scartare invece, la luce fredda e la luce neutra, entrambe poco indicate per la stanza che deve conciliare un sonno ristoratore.

Per la camera da letto dei bambini, al contrario, si può optare per una luce colorata, che diventa un gioco e un elemento di distrazione per familiarizzare con la cameretta!

Le tipologie di lampade

Ma quali sono le diverse tipologie di lampade che si possono scegliere per la camera da letto? Vediamo insieme alcuni modelli!

  • Abat-jour: il modello più conosciuto, che può essere appoggiato sul comodino essendo formato da una base accompagnata da un paralume, creato con materiali diversi, dal tessuto al vetro.
  • Applique: questa è la lampada che è ideale per risparmiare spazio. Questo tipo, infatti, viene applicato direttamente sulla parete accanto al letto, senza necessità di un sopporto.
  • Lampada da parete a braccio: posizionata sulla parete, è perfetta per chi vuole “spostare” la luce a seconda delle esigenze. Con il braccio che le consente di ruotare, la lampada illumina diverse zone in base alle necessità.
  • Lampada a sospensione: da pensare nel momento in cui si progetta la stanza, va posizionata verso il comodino.
  • Lampada da terra: poco utilizzata, ha il vantaggio di offrire un’illuminazione ampia e di dar vita ad un’atmosfera molto particolare nella stanza.