Coronavirus: come pulire smartphone, tablet e computer

- 20/03/2020

Igienizzare le mani più volte al giorno, le superfici che tocchiamo e gli ambienti non basta. Occorre disinfettare spesso, almeno una volta al giorno, anche cellulari e dispositivi tecnologici. Ecco come e quando farlo. 

Cleaning-iPhone-1296×728-header


Contro il Coronavirus vanno osservate scrupolosamente le norme igieniche per quanto riguarda le mani, potenziale veicolo di germi, batteri e virus, per l’appunto. Tuttavia occorre prestare la stessa attenzione alla pulizia dei dispositivi elettronici che usiamo di frequente: smartphone, tablet, tastiere e schermi del computer.

Ecco alcune buone pratiche di pulizia dello smartphone, indicate dal produttore francese Wiko. In linea di principio questi suggerimenti sono applicabili a tutti i modelli di cellulari di nuova generazione in generale, salvo particolari indicazioni delle varie case produttrici, che è buona norma consultare nelle pagine dedicate.

Smartphone e altri dispositivi puliti in poche mosse


Leggi anche: Smartphone e tablet: pericoli per la vista dei bambini e ragazzi

wiping-or-cleaning-smartphone

– Assicuratevi che lo smartphone sia scollegato da qualunque fonte di alimentazione, dispositivo o cavo esterno. Rimuovete la cover, se utilizzata. Spegnete lo smartphone prima di iniziare le operazioni di pulizia.

– Le cover vanno rimosse e sanificate molto spesso, così come le tastiere e i mouse dei laptop e portatili. Sulla scia dell’epidemia, diversi produttori hanno aggiornato i consigli per la pulizia di computer e altri dispositivi, spiegando che è possibile, in caso di necessità, usare anche le salviettine disinfettanti per pulire le parti non porose dei device. Occhio, però: i prodotti di pulizia e i materiali abrasivi consumano il rivestimento e potrebbero graffiarlo: lo raccomanda Apple per quanto riguarda i propri prodotti. Tuttavia, in generale, sono regole valide per tutti i tipi di smartphone.

– Preparate una soluzione di acqua (50%) e alcool etilico (50%). Mettetela in uno spruzzino pulito: l’ideale sarebbe in formato da viaggio per trasportarla in borsa o nello zaino e averla sempre con voi.

pulizia smartphone dischetto

– Non spruzzate direttamente la soluzione, ma usate un panno morbido monouso, inumiditelo molto leggermente con la soluzione di acqua e alcol e strizzatelo o, in alternativa, utilizzate dei dischetti in cotone idrofilo.

– Passate il panno su tutta la superficie dello smartphone, che, come ricordato, avrete spento prima di iniziare la pulizia. Evitate loghi o parti stampate. L’operazione di pulizia dovrà essere fatta con una minima pressione.

– Buttate via il panno o dischetto utilizzato con la soluzione acqua-alcool.

– Utilizzate un secondo panno morbido monouso – no asciugamani o panni ruvidi e tessuti che possano lasciare residui – e asciugate con molta cura lo smartphone.

Coronavirus e pulizia smartphone: i consigli dell’esperto

bassetti dritto e rovescio

L’operazione va ripetuta almeno una volta al giorno. Lo ha confermato all’Adnkronos Salute anche Matteo Bassetti, direttore della Clinica delle malattie infettive dell’Ospedale San Martino di Genova e presidente della Società italiana terapia anti-infettiva (Sita).

Ha spiegato il professore, intervenuto spesso, di recente, anche in numerose trasmissioni televisive come Dritto e Rovescio e Live – Non è la D’Urso:

Gli smartphone possono essere un ricettacolo di tanti microrganismi, quindi anche del Coronavirus. Meglio pulirli per bene ogni giorno e anche più spesso, se si è stati in luoghi o spazi dove c’è stato un caso di Coronavirus

giovani mascherina cellulare-1280×720

Ha aggiunto Bassetti: «È risaputo che il 90% delle persone, soprattutto i giovani, non pulisce mai il proprio cellulare. Mentre basta poco: ad esempio il Vetril (prodotto per pulire i vetri, ndr) con un panno umido. L’alcool denaturato non è un disinfettante, ma un batteriostatico, quindi non uccide i germi, li essicca temporaneamente. Se si vuole si può usare l’alcool etilico al 70%, elimina completamente i germi e possiamo di nuovo usare il nostro cellulare senza problemi».

Commenti: Vedi tutto