Elisabetta II: lascia il trono, Carlo diventerà reggente

14/08/2020

Secondo l’esperta dei reali Angela Levin, la Regina sarebbe pronta a fare un passo indietro il prossimo anno. Tuttavia non ci sarebbe nessuna abdicazione, un atto che le fa orrore dai tempi dello zio Edoardo VIII, che rinunciò al trono per amore di Wallis Simpson. Il primogenito Carlo diventerebbe solo “reggente”. Ecco tutti i dettagli. 

Elizabeth II

Davvero la regina Elisabetta, la sovrana più longeva del Regno Unito, è pronta a lasciare il trono?

È quello che sostiene la biografa reale Angela Levin. Nell’inedito documentario di Channel 5 “The Queen and Charles – Mother and Son”, l’esperta spiega come, secondo la sua opinione, la sovrana sia pronta a fare un passo indietro nel 2021, alla soglia dei 95 anni (il 21 aprile). Un passo indietro, però, da inquadrare a dovere.

Elisabetta II, il Coronavirus e i pensieri per Filippo

Regina-Elisabetta-e-il-principe-Filippo-1280×720-1


Leggi anche: Temptation Island Flop: Alberto Angela continua a vincere

Le voci su una vicina “pensione” di The Queen si rincorrono da mesi. Secondo il noto royal expert Andrew Morton, “il regno di Elisabetta II è finito” a causa della pandemia: riprendere il lavoro sarebbe semplicemente troppo rischioso per la sovrana.

Una fonte che di recente ha parlato al magazine “Closer Weekly“, molto vicina alla Royal Family, avrebbe affermato che la sovrana desidererebbe ritirarsi a una vita più privata per stare accanto al principe consorte Filippo, 99 anni compiuti a giugno, più stanco e meno energico di un tempo, inevitabilmente.

Tuttavia Sua Maestà non sceglierà mai la formula dell’abdicazione, che giudica un tradimento nei confronti dei sudditi e che, a suo tempo, quando lei era una ragazzina e lo zio Edoardo VIII rinunciò al trono per sposare Wallis Simpson, americana e pluridivorziata, causando un vero e proprio terremoto a corte.

Il padre di Elizabeth, Giorgio VI, ha assunto le redini del potere, ma a quale prezzo… Morì ad appena 56 anni, affaticato nel fisico e logorato nello spirito. E lei, 26enne, si ritrovò sul trono, ancora impreparata (poi, certo, ha fatto in fretta a imparare).

La legge Regency Act: cos’è e cosa prevede

slider-elisabetta-e-charles

L’ipotesi più probabile, dunque, è che la Regina invochi una legge del Settecento con cui il primogenito, Carlo, diventerebbe reggente ma non re. “Il principe Carlo sarebbe un sovrano in tutto e per tutto, titolo escluso”, ha spiegato l’esperta Levin.

La legge a cui si fa riferimento è il Regency Act, che risale al 1728, aggiornata l’ultima volta nel 1953 (l’anno dell’incoronazione di Elisabetta II). In essa si prevede che, in caso di malattia o impedimento del sovrano venga nominato, per l’appunto, un reggente che assume tutte le incombenze, ma senza ricevere il titolo di re. Insomma, ancora una volta Carlo rimarrebbe all’ombra della madre.


Potrebbe interessarti: Coronavirus: la regina Elisabetta commuove il mondo

Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter