Azzurre a Tokyo 2020

Euro 2020: Eriksen ha rischiato la vita

13/06/2021

Christian Dannemann Eriksen, il calciatore danese della nazionale, ha avuto un serio malore durante la partita Danimarca-Finlandia. La paura ha bloccato la partita: medici in campo a soccorrere il giocatore. Niente polso e respirazione difficoltosa. Adesso è sotto osservazione. 

A81C16E6-6ACF-4DBE-8807-4A54414DD94D

Attimi di terrore agli Europei: la sera del 12 Giugno al 43esimo minuto della partita Danimarca-Finlandia il calciatore Eriksen si è accasciato al suolo, privo di sensi. A soccorrerlo immediatamente il capitano Kjaer, che gli ha prontamente spostato la lingua per liberare le vie respiratorie.

L’intervento di Kaier fondamentale per la salvezza

5ED023CF-BC75-4EAB-A0E9-6A8156F29E73

Durante la partita, Eriksen si blocca, cade a terra. I compagni capiscono subito che qualcosa non va. Quando il medico Morten Boesen sopraggiunge, trova in giocatore su un fianco: constata che c’è respiro, ma quando controlla il polso non c’è più battito. Si teme il peggio.


Leggi anche: La Casa di Carta 5: Ecco i nuovi set

Il medico procede con il massaggio cardiaco, mentre i compagni e gli avversari fanno scudo, per proteggere la privacy del giocatore e per far operare Boesen. Lo staff medico tutto interviene prontamente: le operazioni per tenere Eriksen in vita procedono e hanno successo. Il battito ritorna.

Il primo soccorso arriva da Kajer, che prende la situazione in mano da vero capitano. Interviene sul corpo privo di sensi del compagno, per liberare le vie respiratorie; quando sopraggiungono i medici, si dirige immediatamente dalla moglie di Eriksen: spiega l’accaduto e consola la donna. L’immagine fa il giro del web: ecco l’umanità che distingue un vero capitano.

Pericolo di vita per Eriksen, ma la partita continua

BA88C575-3A52-464C-8B61-25D7F3B30ACF

Una scelta che ha fatto molto discutere: quando il giocatore viene portato via dal campo per essere trasferito in ospedale, la partita si blocca per un paio d’ore, per poi riprendere senza di lui. Ma non sarebbe stato meglio sospendere?

Sembra che la decisione sia stata presa da Eriksen stesso che, dopo aver ripreso coscienza, ha comunicato alla squadra il suo desiderio. Avrebbe chiesto agli altri giocatori di riprendere la partita per la quale si erano preparati con tanto impegno, e di giocare al meglio, come se lui fosse con loro.


Potrebbe interessarti: Francesca Cipriani malore sull’Isola dei famosi

Dopo qualche tentennamento, la partita riprende alle 20:30. Ma non mancano parole di preoccupazione, anche da parte della nazionale finlandese; ad esprimersi è Joel Pohjanpalo, finlandese autore del gol: la decisione di giocare è stata presa di comune accordo tra le due squadre, per rispettare il volere di Eriksen.