Eurovision: la reazione di Amadeus alla vittoria dei Maneskin

23/05/2021

In qualità di direttore artistico della scorsa edizione del Festival di Sanremo, Amadeus è senz’altro tra i fautori dell’enorme successo dei Maneskin e del loro approdo all’Eurovision Song Contest. La reazione del conduttore alla vittoria della band italiana dimostra il suo orgoglio nell’averli lanciati dal palco della kermesse canora italiana.

Maneskin

La vittoria dei Maneskin all’Eurovision Song Contest ha scatenato un’ondata di orgoglio in tutta Italia. La band romana è approdata all’Ahoy Rotterdam grazie alla vittoria, lo scorso marzo, del Festival di Sanremo.

Da casa Amadeus, il direttore artistico che li ha voluti nella sua edizione del Festival di Sanremo, ha postato un video sul proprio profilo Instagram che rirprende la sua reazione al momento della vittoria dei Maneskin all’Eurovision Song Contest.

Il video di Amadeus durante la vittoria dei Maneskin

Come da tradizione in Italia, chi vince il Festival di Sanremo rappresenterà l’Italia all’Eurovision Song Contest.

Per questo motivo Amadeus, in qualità di Direttore Artistico della scorsa edizione del Festival di Sanremo, risulta certamente tra i fautori della fortuna dei Maneskin, che ieri sera hanno vinto la prestigiosa competizione canora europea.

Con un video su Instagram girato da sua moglie Giovanna Civitillo, Amadeus mostra come ha reagito alla vittoria della band italiana all’Ahoy Rotterdam.

La vittoria all’Italia dal 1990

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Måneskin (@maneskinofficial)

L’Italia ci è andata vicina moltissime volte, ma la vittoria dell’Eurovision Song Contest il nostro Paese se l’è aggiudicata soltanto due volte prima del trionfo dei Maneskin.

I Maneskin hanno riportato la vittoria in Italia dopo trentuno anni dal titolo aggiudicatosi da Toto Cutugno nel 1990 con Insieme: 1992. Prima di lui, soltanto un’altra volta l’Italia aveva trionfato all’Eurovision, con Gigliola Cinquetti nel 1964 che interpretava Non Ho L’Età (Per Amarti).

La band italiana è quindi riuscita in una vera e propria impresa che vede il nostro Paese trionfare per la terza volta in una competizione davvero molto difficile da vincere.


Potrebbe interessarti: Amadeus: pronto per il terzo Sanremo?

Giulia Marinangeli
Suggerisci una modifica