Eurovision Song Contest: potrebbe ripetersi in Italia anche nel 2023?

Giulia Marinangeli
  • Diplomata in scuola di traduzione
15/05/2022

L’Eurovision Song Contest 2022, conclusosi ieri sera al PalaOlimpico di Torino, è stato vinto dall’Ucraina grazie ai Kalush Orchestra e al loro brano Stefania. Sono in molti però, a chiedersi se sia possibile che questo Paese, devastato in questi mesi dall’invasione bellica della Russia possa ospitare nel 2023 l’evento musicale, ospitato quest’anno dall’Italia.

21:30 – Eurovision Song Contest: potrebbe ripetersi in Italia anche nel 2023?

L’Eurovision Song Contest è un Festival musicale itinerante. Ogni anno infatti, viene organizzato dal paese vincitore dell’edizione precedente.

Quest’anno si è disputato in Italia, al PalaOlimpico di Torino, proprio grazie alla vittoria dei Maneskin che nel 2021 a Rotterdam hanno rappresentato l’Italia con il brano Zitti e Buoni.

Quest’anno l’Eurovision Song Contest è stato vinto dall’Ucraina, grazie ai Kalush Orchestra, in gara con il brano Stefania.

L’Ucraina ospiterà l’Eurovision 2023

Sono in molti a chiedersi in queste ore se l’Ucraina, straziata in questi mesi dall’invasione bellica della Russia, riesca ad ospitare nel 2023 l’Eurovision Song Contest.

Fare previsioni su come evolveranno le cose da qui a un anno non è possibile, e il regolamento di Eurovision non obbliga nessun paese vincitore ad ospitare l’edizione successiva, ma ne offre soltanto la possibilità.

Al momento, le parole di Volodymyr Zelensky, presidente dell’Ucraina, lascerebbero ben sperare che l’Eurovision possa arrivare nel 2023 nel paese vincitore dell’edizione appena disputata:

Il nostro coraggio impressiona il mondo, la nostra musica conquista l’Europa! Il prossimo anno l’Ucraina ospiterà l’Eurovision per la terza volta nella sua storia, e credo non l’ultima.

Faremo del nostro meglio per ospitare un giorno i partecipanti e gli ospiti dell’Eurovision a Mariupol. La città sarà libera, pacifica, ricostruita!

Grazie per avere vinto, Kalush Orchestra e grazie a tutti coloro che hanno votato per noi! Sono sicuro che la nostra vittoria nella battaglia con il nemico non è lontana. Gloria all’Ucraina.

Le ipotesi su Eurovision 2023

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Eurovision Song Contest (@eurovision)

La speranza è che presto ci sia la fine del conflitto bellico in Ucraina, ma nel caso in cui questo Paese non avesse la possibilità di ospitare l’Eurovision Song Contest, le ipotesi circolate in queste ore sono due.

La prima è che l’Italia sia nuovamente il Paese ospitante dell’evento musicale europeo. Potrebbe cambiare la città e la conduzione, ma non è vietato dal regolamento.

La seconda ipotesi invece, è che ad ospitare l’Eurovision nel 2023 siano i Paesi che si sono classificati al secondo o al terzo posto. Al momento infatti, Regno Unito e Svezia, secondo e quarto classificato, si sono già offerti di ospitare l’evento in caso di difficoltà per l’Ucraina.