Fabrizio Corona rivela: “Hanno provato ad uccidermi”

15/11/2020

In una lunga intervista firmata da Candida Morvillo l’ex re dei paparazzi si è raccontato senza filtri. Dai suoi vecchi amori come Nina Moric e Belen alla sua malattia per il denaro, passando per tutte le volte che hanno provato ad ucciderlo!

fabrizio-corona

In una lunga intervista sul Corriere Della Sera Fabrizio Corona ha raccontato dei retroscena sulla sua autobiografia “Come ho inventato l’Italia”. C’è stato spazio anche per qualche battuta alle sue ex e, soprattutto in merito a Nina e Belen ha spiegato di non averle mai amate.

L’ex re dei paparazzi, però, ha spiegato anche di quella volta in cui la malavita voleva ucciderlo. Ad oggi, infatti, lui è convinto che è così che morirà: ammazzato!

Fabrizio Corona: “Volevano uccidermi o gambizzarmi!”

corona

Fabrizio Corona ha raccontato di aver smesso di essere l’angelo che era quando, a quattordici anni, battè la testa tuffandosi in una piscina! Ha raccontato di come ha vissuto a fondo ogni periodo che ha passato l’Italia: lui è stato immerso nella moda, ha vissuto Tangentopoli e il berlusconismo.


Leggi anche: Belen umiliata da Corona: “è tonta”

Ha anche spiegato di essere cambiato per il bene di suo figlio, che oggi vive con lui. La sua vita, però, nasconde ancora tante ombre e Fabrizio ha spiegato che tanti lo vorrebbero morto, ed è convinto che è così che arriverà la sua fine.

“Spiego della volta con gli albanesi. C’era un mio cliente, nipote di un celebre potente della storia d’Italia. Io non denuncio mai, ma mi fa causa: secondo lui, gli dovevo dei soldi. Ma la regola della malavita è che, se fai causa, non puoi mandare il recupero crediti. Se hai messo le carte in mano alla polizia, alla legge, non puoi mandare il balordo a pestare il debitore: se no, la polizia fa due più due. Non puoi stare col male e col bene. Arrivano in ufficio due albanesi e scatta la rissa. Dopo un po’, un tale mi dice che c’è uno pesante di una famiglia balorda che mi vuole parlare. Mi fa: “sono venuti due albanesi per comprare una pistola e noi, prima di vendere una pistola, vogliamo sapere a che serve“. Serviva a uccidermi o gambizzarmi”. ha raccontato, portando un episodio come esempio.

“Penso che morirò ammazzato.” ha continuato. “Ho fatto sei anni di carcere, anche con criminali efferati di cui ho dovuto essere amico per salvare la pelle e che, quando escono, sanno dove trovarmi.” ha detto.

Riuscirà mai Fabrizio a sconfiggere i suo demoni interiori per il bene suo e di Carlos?

Arianna Preciballe
Laureata in Fashion Design
Esperta di: Moda, Design e Gossip
  • Fonte Google News
  • Suggerisci una modifica
    Iscriviti alla Newsletter

    Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter