Fase 2: cosa si può fare e cosa no da oggi 4 maggio?

04/05/2020

Al via la ripresa parziale di alcune attività degli italiani, sia nella sfera personale, sia in quella pubblica. Ecco ciò che per ora è concesso e quello che non lo è. Le indicazioni per il nuovo modulo di autocertificazione. 

people-5091581-1280 Mircea Iancu da Pixabay

Parte oggi, 4 maggio, la Fase 2 della ripresa dopo due mesi di stop forzato di quasi tutte le attività, economiche e non solo, del Paese.

Ma esattamente, alla luce delle nuove regole governative, cosa è concesso fare per ora, e in che termini, e cosa, invece, non è ancora permesso?

Ripresa Fase 2: cosa è ammesso e cosa è vietato

preview-481860-wvjNuxaSwQ-high-0004

Visite ai parenti e ai fidanzati. Sì, con la mascherina. Non sono ancora concesse, invece, le visite agli amici.

Autorizzati gli spostamenti nella regione e fuori dalla regione di appartenenza, con autocertificazione. Il modulo è stato appena aggiornato e potete scaricarlo qui.

Tuttavia il Ministero dell’Interno precisa che si può ancora usare il precedente modello barrando le voci non più attuali. Inoltre la nuova autodichiarazione è in possesso degli operatori di Polizia e può essere compilata al momento del controllo.


Leggi anche: Fase 3: quando inizierà e cosa si potrà fare

Mezzi pubblici, passeggiate, jogging, visite al parco (escluse le aree giochi per i bambini), allenamento personale all’aperto: sì con l’uso della mascherina e mantenendo la distanza sociale di almeno 1 metro dalle altre persone.

Gli allenamenti di squadra per ora non sono ammessi: occorrerà aspettare il 18 maggio.

Matrimoni e funerali dal 4 maggio: si o no?

Si possono celebrare matrimoni, solo coi testimoni, e funerali, con massimo 15 persone. La partecipazione alla Santa Messa è ancora in fase di valutazione.

clothing-store-984396-1280 Free-Photos Pixabay

Restano chiusi ristoranti e parrucchieri fino al 1° giugno (per i parrucchieri, poi, ci si dovrà organizzare per recarsi in negozio su appuntamento), così come i punti vendita per lo shopping, musei e mostre che riapriranno dal 18 maggio. Una volta riaperte queste attività ci si potrà recare rispettando gli obblighi dell’uso della mascherina e del distanziamento sociale.

Ancora serrande abbassate, fino a data da definirsi, per cinema, teatri, discoteche, palestre e altri centri sportivi.

Silvia Tironi
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, elenco Professionisti
  • Laureata in Lettere
  • Esperta di: TV e Mondo dello spettacolo
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter