Fedez canterà a Sanremo: Codacons condannato

Fedez esulta, così come esultano i suoi fan: il Tar, non solo ha respinto le due richieste del Codacons, ma ha condannato pure l’associazione a pagare le spese. Insomma una vittoria importante per il rapper, che ora può pensare tranquillamente al suo Festival di Sanremo, senza avere una spada di Damocle sulla testa.

fedez ferragni3

Il marito di Chiara Ferragni esulta per la vittoria. Il rapper, prima di salire sul palco dell’Ariston a Sanremo, ecco che, spinto dai fan racconta quello che è stato l’ultimo capitolo della guerra che il Codacons, associazione dei consumatori, ha ingaggiato contro i Ferragnez. Una guerra che si è conclusa con la vittoria di due delle “battaglie legali” che il Codacons aveva ingaggiato con il rapper e sua moglie. Vediamo nel dettaglio cosa è successo.

Fedez e lo spoiler della canzone Sanremese

fedez sanremo


Leggi anche: Fedez, si pente e chiede perdono alla Michielin

Era accaduto più o meno un mese fa. Fedez  aveva pubblicato un video dove Leone rispondeva ad alcune sue domande sulla canzone che presenta, proprio martedì 2 marzo, al festival di Sanremo.  Per errore non si era ricordato che in sottofondo si sentivano le note del brano.

Il video era stato subito tolto, ma quelle poche note sono bastate a scatenare un putiferio. Con le denunce da parte del Codacons, che chiedeva l’esclusione di Fedez e della Michielin dalla competizione canora.

La Rai ha “graziato” Fedez e la Michielin

fedez michielin

L’Organizzazione del Festival e la Direzione Artistica si erano espresse, qualche ora dopo, dichiarando che la canzone Chiamami per nome, nonostante l’errore, avesse mantenuto “la caratteristica di novità richiesta dal regolamento della manifestazione”. Il rischio di esclusione per Fedez e la Michielin, di conseguenza, fu scongiurato. Ma non per il Codacons, che ha continuato la sua battaglia contro Fedez.

Fedez: “Codacons battuto e condannato”

 

Fedez codacons

fedez codacons2


Potrebbe interessarti: Fedez-Codacons, è scontro. Il botta e risposta

Non ne aveva ancora parlato. Fedez ha raccontato questo suo successo contro il Codacons, sulle sue storie di Instagram, su richiesta dei suoi fan, curiosi di sapere l’epilogo della vicenda che lo vedeva contro le richieste dell’Associazione dei consumatori. Vittoria su entrambe le richieste e condanna per il Codacons a pagare tutte le spese. Come spiega “Leggo”, Fedez ha raccontato ai suoi fan alzando il pollice in alto:

«Non ve ne avevo mai parlato, ma il Codacons ha fatto non una ma ben due richieste al Tar per la mia estromissione con richiesta di provvedimento d’urgenza intasando i pubblici uffici. Oggi sono state respinte le richieste e sono stati condannati al risarcimento delle spese».

Ferragnez e la “guerra” contro il Codacons

4318F542-AB48-4B43-AE84-DEC6F3DC7398

Ma la guerra fra il Codacons ed i Ferragnez parte da lontano. Sotto la pandemia, per la verità, all’epoca della famosa raccolta fondi del rapper contro il COVID-19, a favore della realizzazione di un nuovo reparto di terapia intensiva al San Raffaele. Tanto che il Codacons chiese pure il ritiro dell’Ambrogino D’Oro, riconoscimento del Comune di Milano, assegnato nel 2020 a Fedez e Chiara Ferragni.

Francesca Petruccioli
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti dell'Umbria, elenco Professionisti
  • Esperta in: Gossip, Tv e Vip
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter