Fedez contattato da Elon Musk: ecco perché ha rifiutato

Arianna Preciballe
  • Laureata presso il NID - Nuovo Istituto Design
08/11/2022

Nell’ultima puntata del celebre podcast Muschio Selvaggio, Fedez ha spiegato che qualche tempo fa è stato contattato da Elon Musk. Ma cosa era stato chiesto dal miliardario al famoso rapper marito di Chiara Ferragni.

Fedez contattato da Elon Musk: ecco perché ha rifiutato

In occasione dell’ultima puntata di Muschio Selvaggio, il suo celebre podcast che potete trovare su YouTube e Spotify, Federico Lucia, in arte Fedez, ha raccontato di aver avuto di recente un contatto con Elon Musk o, meglio, con alcune persone molto vicine a lui: il fratello e la cognata.

Tutto sarebbe accaduto nel 2020 quando, in piena pandemia, il cantante aveva parlato con alcuni dei suoi ospiti e i colleghi Luis Sal e Martin del magnate di Tesla.

Fedez: proposta rifiutata da Elon Musk

Fedez contattato da Elon Musk: ecco perché ha rifiutato

Sono arrivato a tanto così da avere un rapporto con Elon Musk. Durante la pandemia, sono stato contattato dalla moglie del fratello. Perché anche il fratello è ricchissimo, ma ha catene di fast food o ristoranti, sta più nel mondo della ristorazione. E loro volevano donare, cioè Elon Musk voleva donare dei respiratori durante la pandemia, delle macchine, dei macchinari, e aveva mandato in esplorazione il fratello con sua moglie per vedere quale paese era più meritevole o aveva più bisogno. E invece che contattare il Ministro degli Esteri italiano hanno contattato noi.

ha spiegato Federico, riferendosi forse a lui e alla moglie. Alla fine, però, l’uomo avrebbe rifiutato di sposare tale progetto. 

Mi hanno mandato dei questionari da far compilare agli ospedali. Io ci ho provato, ma ad un certo punto ho chiamato il Ministro degli Esteri e gli ho detto, zio, fai il tuo lavoro. Ovviamente i respiratori non ce li hanno mai dati, non sono mai arrivati.

ha raccontato Federico, che durante la pandemia si era molto dato da fare, insieme alla moglie Chiara, per aiutare le strutture ospedaliere. Con la loro campagna, i due avevano raccolto circa 17 milioni di euro, cosa che era valsa alla coppia  il premio “Ambrogino d’Oro”.