Fedez furioso: “con Scena Unita potevamo fare di più”

17/06/2021

Lo sfogo di Fedez nelle sue Instagram stories: con il fondo istituito per aiutare i lavoratori dello spettacolo sono stati raccolti 4 milioni, ma a detta del rapper, sarebbero stati molti di più se avesse incontrato più collaborazione con più musicisti.

fedez-venezia

Oggi si svolge la conferenza stampa di Scena Unita, fondo istituito da Fedez e altri artisti italiani volto a raccogliere soldi da devolvere ai lavoratori dello spettacolo che in questo ultimo anno e mezzo sono stati fermi a causa della pandemia.

Ieri sera il rapper si è sfogato nelle sue Instagram stories, spiegando di provare sensazioni contrastanti, di gioia per quanto si è riusciti a realizzare, ma di delusione per tutto quello che in più, secondo Fedez, si sarebbe potuto fare.

Scena Unita: lo sfogo di Fedez

fedez2

Oggi si è svolta la conferenza stampa di Scena Unita in cui è stato comunicato tutto quello che l’iniziativa di Fedez insieme a centinaia di artisti è riuscita ad ottenere in pochissimi mesi e senza chiedere soldi a privati cittadini.


Leggi anche: Fedez attacca la Regione: anziani abbandonato

Uno sforzo volto ad aiutare tutti quelli lavoratori dello spettacolo rimasti fermi per più di un anno a causa del covid-19 e che in brevissimo tempo è riuscito a raccogliere più di 4 milioni di euro per la causa.

Tuttavia, Fedez sostiene di provare sensazioni contrastanti riguardo agli obiettivi raggiunti con Scena Unita. Secondo quanto sostenuto dal rapper, non si sente di aver comunicato in maniera sufficientemente efficace il suo progetto, questione che ha impedito al fondo per i lavoratori dello spettacolo di raccogliere una somma ancora più cospicua. Lo sfogo, nelle Instagram stories del rapper:

“Ho emozioni contrastanti dentro di me. Siamo riusciti a fare una cosa incredibile, abbiamo raccolto da soli, senza chiedere un euro a nessun privato cittadino 4 milioni di euro e, oltre ad averli raccolti, siamo riusciti ad erogarli in pochissimi mesi per far sì che gli aiuti arrivassero ad un settore, a delle persone, dei lavoratori che sono fermi da più di un anno, in maniera rapida e celere.

Sono contento, triste… c’è una cosa però che ci tenevo a dire: questi 4 milioni sono nati dallo sforzo di un gruppo di artisti a cui si sono associati tanti altri dopo, ma quando è nato questo progetto, nella mia testa si poteva fare molto di più. Da un lato sono contento, dall’altro mi rode tantissimo il c**o.”

Fedez: “la prendo come una sconfitta personale”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Scena Unita (@scenaunita)

Se da una parte la somma raccolta e l’efficacia della redistribuzione rapida di questi fondi per i lavoratori dello spettacolo è sotto gli occhi di tutti, dall’altra Fedez si ritiene consapevole del fatto che se fosse stato in grado di comunicare in maniera più efficace il suo progetto, Scena Unita avrebbe potuto raggiungere molti più obiettivi:


Potrebbe interessarti: Fedez, si pente e chiede perdono alla Michielin

“Se da una parte ci sono stati tanti sì da tantissimi artisti, dall’altra parte ho ricevuto personalmente tanti no da tanti artisti, il cui contributo, non economico, ma di cercare di reperire più fondi possibili sarebbe stato fondamentale.

La prendo come una sconfitta mia perché evidentemente non sono stato bravo a comunicare nella maniera giusta il progetto. Io so che abbiamo raccolto 4 milioni, ma potevamo raccoglierne 20 se fossi riuscito a trasmettere l’idea che avevo io di questo progetto.

Quindi da un lato sono contento, dall’altro mi rode tantissimo il c**o, non so se dovrei dirlo, ma è la verità.”

Giulia Marinangeli
Suggerisci una modifica