Fedez risponde polemico a Mario Adinolfi

22/08/2021

Fedez da diverse settimane sta sostenendo la raccolta firme per richiedere un referendum che introduca in Italia l’eutanasia legale. Divenuto bersaglio degli ultraconservatori, il rapper non è sfuggito alle frecciatine di Mario Adinolfi, al quale ha risposto attraverso il suo profilo Twitter.

fedez2

Fedez da diverso tempo mette a disposizione la visibilità dei propri profili social per poter promuovere questioni molto importanti che riguardano spesso le battaglie per i diritti umani.

Da diverso tempo sia il rapper che sua moglie Chiara Ferragni, si sono mobilitati per dare visibilità alla raccolta firme per richiedere un referendum per l’introduzione dell’eutanasia legale in Italia, ancora considerata illegale.

Proprio per questo Fedez è stato preso di mira da Mario Adinolfi, giornalista ultracattolico e conservatore che ha mandato una frecciatina via Twitter al rapper proprio su questo tema. Il musicista non si è fatto attendere ed ha presto controbattuto.


Leggi anche: Fedez dominato dalle donne? Adinolfi nella bufera

La mobilitazione di Fedez per l’eutanasia legale

Da diverse settimane sia Fedez che Chiara Ferragni hanno contribuito a dare visibilità alla raccolta firme per richiedere un referendum che possa introdurre in Italia l’eutanasia legale.

Attraverso numerose stories, tweet e post, entrambi hanno parlato del gesto di civiltà che l’Italia compirebbe verso quelle persone costrette ad affrontare viaggi all’estero, dispendiosi e dramamatici, per poter porre fine alle enormi sofferenze fisiche alle quali sono esposti.

Per sensibilizzare al massimo sull’importanza di questa raccolta firme, i Ferragnez avevano anche postato delle stories in cui mostravano di essersi recati loro stessi a firmare in uno degli stand milanesi appositamente allestiti.

La frecciatina di Mario Adinolfi e la risposta di Fedez

Durante la mattinata di oggi, Mario Adinolfi, giornalista cattolico ed ultraconservatore, ha attaccato Fedez su Twitter per sminuire la raccolta firme per il referendum che riguarda l’introduzione dell’eutanasia legale:


Potrebbe interessarti: Fedez stava malissimo: interviene lo psichiatra

“Oggi a messa ho ascoltato il Vangelo in cui si dice: “Questa parola è dura! Chi può ascoltarla?”. I preti portatori della parola dura, ricordino ai fedeli che il Papa e i vescovi hanno parlato chiaramente contro l’eutanasia: non si può firmare e sostenerla. O la fede o Fedez.”

La risposta di Fedez non si è fatta attendere e nel pomeriggio il rapper ha controbattuto con un altro tweet:

“Fortunatamente la parola dei cittadini italiani vale di più di quella di un vescovo. Se no saremmo ancora senza una legge sul divorzio.

Dio benedica il referendum. Dai Mario, fai 4 ave Maria e non pensarci più.”

Inoltre Fedez, per promuovere ulteriormente la raccolta firme, ha subito pubblicato un’ulteriore tweet con il link per firmare in favore di questo importante referendum.

Giulia Marinangeli
Suggerisci una modifica