Fedez scende in politica? La verità

15/11/2021

Da alcuni giorni la registrazione del dominio fedezelezioni2023.it aveva lasciato presagire una scesa in politica del rapper che aveva creato una bufera mediatica. Oggi il musicista vuota il sacco e svela la sua trovata pubblicitaria per promuovere il nuovo album “Disumano”.

Fedez

Svelato l’arcano: le supposizioni che hanno riguardato una probabile carriera politica di Fedez erano totalmente infondate.

L’acquisto del dominio internet www.fedezelezioni2023.it si è rivelata una brillante mossa pubblicitaria per lanciare il nuovo disco del rapper “Disumano“, che uscirà il prossimo 26 novembre. A rivelarlo è Fedez stesso attraverso una parodia dei video delle campagne elettorali in pieno stile “discesa in campo” di Silvio Berlusconi.

Nelle Instagram stories invece, il rapper risponde a tutte le accuse e le critiche ricevute dai media dopo la diffusione della falsa notizia sulla sua presunta carriera politica.


Leggi anche: Fedez dominato dalle donne? Adinolfi nella bufera

Fedez: Vota Disumano

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da FEDEZ (@fedez)

È arrivata questa mattina la risposta a tutte indiscrezioni della scorsa settimana che volevano Fedez impegnato ad una sua presunta “svolta politica“.

La bufera mediatica, volutamente scatenata dal rapper negli scorsi giorni con la registrazione del dominio www.fedezelezioni2023.it e mai motivata prima di oggi, è stata abbattuta con una video-parodia sul suo profilo Instagram, che simula le pubblicità elettorali vecchio stile e che inquadra Fedez ad una scrivania mentre chiede al suo pubblico-elettorato di votare per “Disumano“, il suo finto partito politico, che in realtà è il titolo del suo nuovo album, fuori dal 26 novembre.

Nel video girato da Fedez, il rapper ripropone una versione parodiata di quello che nel 1994 ha segnato la discesa in politica di Silvio Berlusconi:

  “L’Italia è il Paese che amo, qui ho le mie radici, le mie speranze, i miei orizzonti. Qui ho imparato da mio padre, e dalla vita il mio mestiere di truffatore. Qui ho appreso la passione per i preti che fanno i Tiktoker.

Ho scelto di scendere in campo e di frodare la Cosa Pubblica perché non voglio vivere in un Paese civile, governato da forze matura e da uomini legati a doppio filo da un passato di conquiste sindacali di diritti per tutti.


Potrebbe interessarti: Fedez stava malissimo: interviene lo psichiatra

Il movimento politico che vi propongo si chiama, non a caso, Disumano. Vi dico che è possibile realizzare insieme un grande incubo, quello di un’Italia sempre più ingiusta, menefreghista verso chi ne ha bisogno e che nelle recite di fine anno della comunità europea abbia il ruolo del cespuglio.

Vi dico che possiamo, vi dico che dobbiamo costruire insieme, per noi e per i nostri figli, un nuovo miracolo italiano.”

Fedez: “Vi ho trollato tutti”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da FEDEZ (@fedez)

Il falso annuncio della scesa in politica di Fedez è stato anticipato, sempre sul suo profilo Instagram, da un video in cui il rapper ha raccolto tutti gli interventi di politici e giornalisti che nella scorsa settimana hanno parlato di lui e ne hanno criticato le presunte velleità politiche.

Dopodiché, Fedez ha tutto quello che è accaduto in questi giorni nelle sue Instagram stories:

“Sono dovuto stare zitto una settimana. Stavo esplodendo.

È bastato che io acquistassi un dominio internet, fedezelezioni2023, dominio che però scadeva a novembre 2022, quindi sarebbe bastato fare una piccola ricerca ai giornalisti per comprendere che era una s*******a.

Probabilmente, io credo che questa grande trollata la dica lunga sullo stato di salute della stampa e del giornalismo italiano, perché nonostante tutti fossero consci che fosse una trollata per loro era più importante fare finta che fosse vero.”

Giulia Marinangeli
Suggerisci una modifica