Festival Internazionale del Cinema Patologico: programma, date e come seguirlo

Torna il Festival Internazionale del Cinema Patologico. Ora che le misure anti-Covid sono meno severe, dal 27 maggio 2021 il via alla XII edizione del Festival.

premiazione-Il-contagio

Il Festival Internazionale del Cinema Patologico è un momento importante per l’incontro tra il mondo dell’arte e chi è affetto da disabilità fisiche o psichiche.

Persone alle volte “trascurate” dalla società si trovano a commentare e giudicare film in concorso al festival, in un ambiente stimolante e polisemico.

Così, reale è la prova degli infiniti punti di vista esistenti e della bellezza di tale consapevolezza.

Dopo il decreto Riaperture, è proprio il Festival Internazionale del Cinema Patologico ad aprire le tende per un evento dedicato alla Settima Arte in una situazione con meno restrizioni.


Leggi anche: Sanremo 2021: il programma ufficiale delle 5 serate

Questa edizione è poi particolarmente significativa per il tema Covid. Tema presente nei film in concorso, in un momento importante durante il quale si potrà riflettere.

Una riflessione generale ma anche un focus su come le persone con disabilità abbiamo vissuto questo momento.

Disabilità e Covid-19: le parole di Dario D’Ambrosi

Dario-DAmbrosi

Dario D’Ambrosi, fondatore e direttore del Teatro Patologico, ha sottolineato quanto questa edizione sia intrisa di più significati.

Il motivo è ovvio: immersi nel pieno di una pandemia globale, in un momento di crisi mondiale, la vita da condurre è stata sensibilmente diversa per chicchessia….

Come unico festival al mondo ad avere una giuria composta da persone con disabilità fisiche o psichiche, quest’anno sarà importante capire il punto di vista di chi alle volte viene “trascurato” dall’informazione cosiddetta mainstream.

Un momento importante per chi spesso viene messo in sordina: non solo giudici ma anche persone che hanno finalmente delle attenzioni.

Ciò che sottolinea e che si chiede anche Dario D’Ambrosi è proprio come le persone con disabilità e le loro famiglie abbiano vissuto questo particolare momento storico:

Il Covid ha provocato grandi problematiche, il lockdown ha fatto molto male alle famiglie al cui interno ci sono persone con disabilità, tanto che ci sono stati anche atti di autolesionismo e fughe da parte di ragazzi. Sarà molto difficile cercare di recuperare e tornare alla normalità.


Potrebbe interessarti: GreenScreen Film Fest: il primo festival internazionale dedicato ai corti

XII Edizione del Festival Internazionale del Cinema Patologico: il programma e come seguirlo

patologi

Per la XII edizione del Festival Internazionale del Cinema Patologico le date sono dal 28 maggio al 5 giugno 2021. Per sapere e vedere i film in gara sarà sufficiente collegarsi al sito tetropatologico.com.

Le pellicole erano inizialmente 1800. Dei più di mille film provenienti da tutto il mondo sono rimasti in concorso 4 film e 25 cortometraggi. Oltre a vedere i film, il sito sopraindicato permette di esprimere la propria preferenza. Con il voto online, sarà possibile contribuire all’esito finale del voto de pubblico.

Le serate dal vivo sono invece nel mese di giugno. Il 4 e il 5 giugno, le due ultime giornate del festival si svolgeranno nell’anfiteatro esterno del Teatro Patologico in Via Cassia 472 a Roma.

Il 4 giugno, con la presenza dell’Ambasciatore del Sudafrica, si presenterà in anteprima mondiale Man is Born pure: un docufilm ideato da Dario D’Ambrosi e curato da Paolo Porto.

Il 5 giugno ci sarà invece la cerimonia di premiazione. Innanzitutto, Dario D”Ambrosi, Domenico Iannone (giornalista Rai) e la scrittrice Zoe Rondini saranno protagonisti di un incontro-dibattito. Poi, dalle ore 20:00, ci saranno le premiazioni nelle diverse categorie. Infine, ci si godrà la proiezione del film vincitore.