Flavio Briatore: la rivincita contro tutti

Cristina Damante
  • Esperta in: Gossip, Serie Tv e Reali d'Inghilterra
27/01/2022

La Corte d’Appello di Genova ha assolto Flavio Briatore e altre tre persone, “perché il fatto non sussiste”, relativamente alla vicenda dello yacht Force Blue. Briatore ha affrontato un processo per supposta evasione fiscale. Il maxi yacht era stato sequestrato e venduto all’asta: ora lo Stato dovrà risarcire l’imprenditore? 

Flavio Briatore assolto: non ha frodato il fisco con lo yacht

Ha espresso la sua soddisfazione sui social, Flavio Briatore.

L’imprenditore piemontese ed ex top manager della Formula 1 è stato assolto dalla corte d’appello di Genova, con altre tre persone, “perché il fatto non costituisce reato”.

La sentenza è arrivata nell’ambito del processo sulla vicenda dello yacht Force Blue.

Nuova sentenza per Flavio Briatore: non ha evaso il fisco con il suo yacht

Flavio Briatore assolto: non ha frodato il fisco con lo yacht

Briatore era a processo per una supposta evasione fiscale di oltre 3 milioni sull’Iva e per l’attività di charter.

Il maxi yacht era stato sequestrato nel 2010, al largo delle acque de La Spezia, mentre il manager era a bordo con l’ex moglie Elisabetta Gregoraci, da cui si è separato nel dicembre 2018, e il figlio Nathan Falco.

La Cassazione aveva annullato la sentenza della Corte d’Appello che condannava Briatore a 18 mesi e aveva ordinato un nuovo processo.

Alla luce di ciò i giudici, adesso, hanno revocato la confisca dell’imbarcazione — venduta all’asta dallo Stato senza attendere la sentenza definitiva per una cifra di oltre 7 milioni di euro — e di 3 milioni e 600 mila euro.

Flavio Briatore assolto: non ha frodato il fisco con lo yacht

Ora si pone una questione relativamente alla vendita dello yacht, dato che la confisca è stata annullata definitivamente.

Lo Stato potrebbe dover risarcire Briatore.

Sui social Briatore ha pubblicato due scatti, uno in cui è ritratto con la sentenza che lo assolve, l’altra con il figlio Nathan, avuto dalla Gregoraci.

Il patron del Billionaire ha scritto che nel maggio 2010 la guardia di Finanza gli ha sequestrato la barca.

Sui media di tutto il mondo era uscita la notizia che lui era un contrabbandiere e un evasore fiscale.

“Oggi, dopo 12 anni e 6 processi, si è finalmente accertata la mia innocenza. Un vero calvario che si è fortunatamente concluso”.

L’imprenditore ha poi ringraziato i legali che lo hanno assistito durante il processo a suo carico.