Francesco Facchinetti sconvolto dall’incidente: lo sfogo sui social

Roberta Porto
  • Esperta in TV e Spettacolo
09/07/2022

Francesco Facchinetti si è duramente sfogato sui social dopo il terribile lutto vissuto nelle scorse ore. Il manager ha raccontato alcuni dettagli agghiaccianti riguardanti il decesso del fratello di un suo amico manifestando tutta la sua rabbia e il suo dolore per come sono andate le cose.

(18:30) Francesco Facchinetti furioso sui social “Uno schifo”

Ore difficili per Francesco Facchinetti.
Attraverso un lungo e pesante sfogo prima condiviso su TikTok e poi su Instagram, l’agente e conduttore ha raccontato una vicenda di cronaca nera che lo ha toccato da vicino e che ha dettagli tanto scabrosi quanto allarmanti.

Francesco Facchinetti e la macabra vicenda

(18:30) Francesco Facchinetti furioso sui social “Uno schifo”

Per un cavillo burocratico, è rimasta sull’asfalto dalle 12 alle 17, per 5 ore davanti ai propri familiari. La salma si trovava in una zona di confine tra la provincia di Como, Milano e Varese, non sapevano quale fosse l’ambulanza di competenza per prenderla e quindi è rimasta 5 ore a terra.

Francesco Facchinetti si riferisce ad una triste e sconcertante vicenda accaduta alcuni giorni fa al fratello di un suo amico; vittima di un incidente in moto dove purtroppo ha perso la vita, l’uomo è rimasto a terra senza vita per oltre cinque ore sotto lo sguardo sconvolto dei familiari.
Sembra che il motivo di tale imprevisto fosse legato a un cavillo burocratico come spiegato dallo stesso Facchinetti, ma il calvario della famiglia purtroppo non sarebbe finito qui.

“Non voglio abitare in questo paese”

(18:30) Francesco Facchinetti furioso sui social “Uno schifo”

Ora è a Busto Arsizio sotto sequestro e il mio caro amico con i genitori non possono vederlo fino a lunedì. In che Paese siamo? Un Paese che ci obbliga a dare più del 50% di quello che guadagniamo e che non ci tutela in nessun modo e per un cavillo burocratico lascia un morto sull’asfalto per 5 ore e non fa in modo che i propri familiari possano vedere la salma perché è sotto sequestro. Questa è una triste verità. Io non voglio più abitare in questo Paese. Mi sento italiano nel dna ma quello che sta succedendo mi fa profondamente schifo. Siamo arrivati al Paese delle bestie. Spero che questo video possano vederlo le autorità competenti e che possano far vedere la salma prima di lunedì al mio amico e a parenti.

Lo sfogo di Facchinetti è poi continuato raccontando ulteriori drammatici dettagli sull’incidente ma non solo; Francesco ha voluto condividere con i propri follower tutta la sua rabbia e la sua delusione per quanto accaduto affermando come non sia possibile, nel 2022 in un paese sviluppato come il nostro, che accadano queste cose.
Il cantante ha poi concluso lanciando un appello ai suoi fan, e in particolare a tutti coloro che abitano nei dintorni di Busto Arsizio, chiedendo se qualcuno ha conoscenze con chi lavora all’interno dell’obitorio per aiutare la famiglia del defunto a vedere la salma prima di lunedì.