Francesco Totti e Ilary Blasi tornano in tribunale: accordo saltato

Arianna Preciballe
  • Laureata presso il NID - Nuovo Istituto Design
13/01/2023

Mentre Ilary Blasi si sta godendo il relax in Thailandia, nella Capitale hanno cominciato a circolare voci sulla presunta battaglia legale che la conduttrice e l’ex marito starebbero portando avanti. Anche se sembrava che la coppia fosse riuscita a raggiungere un accordo per una separazione consensuale, infatti, ad oggi le cose sono decisamente cambiate.

Francesco Totti e Ilary Blasi tronano in tribunale: accordo saltato

Ormai Ilary Blasi e Francesco Totti si stanno godendo le loro vite separate; il primo a Miami con Noemi Bocchi, la seconda in Asia con il suo nuovo amore.

I due ex coniugi sembravano anche aver trovato un accordo pacifico per la separazione ma sembra che, nonostante i numerosi incontri ce i due hanno fatto durante le feste, non siano riusciti a risolvere in maniere consenusale le cose.

Francesco Totti e Ilary Blasi: nuova guerra in tribunale

Francesco Totti e Ilary Blasi tronano in tribunale: accordo saltato

I ben informati sulla questione Totti-Blasi, giuravano che il calciatore e la soubrette erano riusciti a raggiungere un accordo più o meno consensuale sulla separazione e su come dividersi i propri averi; a quanto pare, però, le cose sono cambiate in fretta.

Secondo il settimanale Oggi, infatti, la guerra cominciata tempo fa a colpi di Rolex e borse di lusso non è ancora finita e, infatti, per i due ex coniugi starebbe per partire una nuova e lunga battaglia legale.

Gli avvocati si preparano già per quella data. Perché ormai le possibilità di un accordo extragiudiziale si assottigliano sempre più.

fa sapere il magazine, che spiega anche che i motivi del mancato accordo tra l’ex capitano della Roma e l’ex moglie sarebbero legati anche alle recenti indagini su “misteriosi movimenti di denaro presumibilmente legati al gioco d’azzardo”.

Secondo qualcuno sarebbe stata proprio Ilary a segnare l’ex marito alle autorità; l’avvocato della donna, però, ha prontamente smentito l’insinuazione.

Nulla sapeva dei movimenti di denaro da e per l’estero evidenziati nell’inchiesta del quotidiano La verità e segnalati come sospetti dagli organi competenti.

ha fatto sapere Alessandro Simeone.

I conti oggetto di segnalazione erano di pertinenza esclusiva del signor Totti, con la fiducia che contraddistingue ogni solido rapporto matrimoniale, non ha mai effettuato su di essi alcun tipo di controllo.

ha ribadito l’avvocato. L’udienza in tribunale è stabilita per il 14 marzo ma secondo i ben informati, sarà difficile che la vicenda si concluda così!