Gabriel Garko svela nuovi dettagli dell’Ares Gate

21/04/2021

Gabriel Garko è un attore italiano che negli ultimi mesi è stato al centro di numerose polemiche sul suo conto, così come accuse e problemi legati al suo coinvolgimento nell’Ares Gate. In una recente intervista rilasciata per Chi, l’attore è tornato a parlare dell’Ares Gate e del suo coming out, così come delle accuse di “finto gay” ricevute in seguito. Scopriamo tutti i dettagli.

gabriel-garko-verissimo (1)

Gabriel Garko è un attore italiano al centro di numerose polemiche, soprattutto negli ultimi mesi; a far discutere il suo coming out fatto in diretta al Grande Fratello Vip, così come il suo supporto a Rosalinda Cannavò dopo le sue dichiarazioni sull‘Ares Gate.

Ares è la casa di produzione che ha prodotto la maggior parte dei film in cui ha recitato sia Garko che Adua Del Vesco, ossia la Cannavò, e Massimiliano Morra, altro ex gieffino della passata edizione.

Attorno a questa casa di produzione, stando alle dichiarazioni di Morra e Rosalinda, si tratterebbe di un giro molto più grande, non solo di una casa di produzione, invischiata in corruzione e ricatti con i diversi attori, in cambio di contratti lavorativi e finte relazioni sentimentali.


Leggi anche: Grande Fratello Vip: Gabriel Garko nuovo gieffino?

A parlarne nuovamente è stato proprio Garko, in una intervista rilasciata per il settimanale di Alfonso Signorini.

Gabriel Garko su Ares Gate: “Basta menzogne!”

Garko adua

Un periodo in cui Garko ha dovuto difendersi da innumerevoli accuse, dalla sua sessualità, al suo personaggio, passando poi per il suo coinvolgimento in Ares Gate. Alle pagine di Chi, l’attore ha rivelato:

“Ci riempite le pagine dei giornali con il mio nome, non è facile sopportare questa gogna mediatica. Ora vi racconto tutta la mia verità.

Sono giorni che lavoro incessantemente, che mio papà non sta molto bene e che il mio nome riempie le pagine dei giornali. Ciononostante sono sereno, ma non nascondo che non è facile sopportare questa gogna mediatica. Ho detto a chi di dovere tutta la verità. Spero che presto, nel bene o nel male, si faccia luce su questa brutta vicenda. È assurdo che la vita mi riporti, in continuazione, al passato quando io ho solamente voglia di guardare avanti.

Non si scherza con la vita delle persone. Ma oramai ci sto facendo il callo: negli anni mi hanno dato dell’attore di serie B, della “mig***ta”, del rifatto, del gay per convenienza. È assodato che il mio personaggio venga sempre visto in un altro modo e me ne accorgo ogni qual volta incontro qualcuno”.

Un lungo sfogo che mette in campo numerosi fattori personali, alcuni anche molto dolorosi per Garko; l’uomo sente la sua coscienza pulita e, allo stesso tempo, di aver detto tutto quello che sapeva.

L’attore ha parlato di un’altra attrice coinvolta nell’indagine su Ares, Anna Bettz, dichiarando:


Potrebbe interessarti: GF Vip 5: Gabriel Garko smentisce la partecipazione

“La signora e io ci siamo conosciuti per motivi professionali qualche anno fa. Avrei dovuto girare uno spot pubblicitario che, alla fine, non è mai stato realizzato perché il progetto non mi convinceva. Non c’erano presupposti perché mi accorgessi delle sue frequentazioni e se mai me ne fossi accorto, avrei interrotto ancor prima ogni contatto”.

Vito Girelli
Suggerisci una modifica