Gianluca Vacchi nei guai: durissimo colpo giudiziario per lui…

Francesca Naima Bartocci
  • Esperta in: Gossip, Tv e Vip
  • 16/05/2022

    Un duro colpo per l’imprenditore Gianluca Vacchi, da poco diventato papà e sempre tanto spensierato. A rovinare il bel mood dell’imprenditore è ora la sua esperienza in tribunale, visto come lo stesso fratello di Vacchi abbia preteso di risolvere una diatriba proprio davanti al giudice…

    Gianluca Vacchi nei guai: durissimo colpo giudiziario per lui…

    Un’esperienza da dimenticare molto quella che vede coinvolti Gianluca Vacchi e il fratello minore Bernardo. I due, come noto, conducono uno stile di vita molto diverso dove Gianluca ha intrapreso la strada da imprenditore, sì, ma anche da personaggio pubblico trasformandosi in questi anni in influencer da milioni di follower.

    Il fratello minore è invece voglioso di mantenere la sua privacy e affrontare la vita in modo meno festaiolo. Il problema non è direttamente la differenza di stile di vita dei due fratelli, ma di certo il loro essere tanto diverso a condizionato ciò che ha recentemente successo. Ma cosa è successo tra i due fratelli tanto da farli finire in tribunale?

    Lite tra Gianluca Vacchi e il fratello: finiscono in tribunale

    Gianluca Vacchi nei guai: durissimo colpo giudiziario per lui…

    I figli di Marco Vacchi, patron della Ima, avevano insieme due società, una che produceva delle famose cyclette, l’altra invece –  di mr enjoy – che avrebbe dovuto venderle, sfruttando la notorietà da Gianluca acquisita. Le aziende però hanno deciso di dividersi e con loro in primis i due fratelli.

    I Vacchi non solo si sono allontanati ma hanno risolto i loro problemi direttamente in tribunale e ad avere la meglio è stato Bernardo. Stando a ciò che ha riportato il Corriere della Sera, Vacchi dovrà liquidare il fornitore di biciclette di lusso per una somma che ammonta a 200mila euro. E se Gianluca non pagherà la somma stabilita dal giudice, ci sarà il pignoramento dei beni dell’influencer/imprenditore fino al raggiungimento della somma.

    Quindi l’errore di Vacchi forse distratto da uno stile di vita tanto pieno di lusso e feste, è quello di non aver pagato una fornitura di cyclette. Però l’altro ereditiere bolognese non si è mai distratto e ha notato l’inghippo e ora la fornitura non pagata di cyclette è diventata per Gianluca Vacchi un vero e proprio debito da saldare per la profumata somma di 200 mila euro. Dopo questa “batosta”, riusciranno i fratelli a fare pace e perdonarsi a vicenda?