Azzurre a Tokyo 2020

Gianni Morandi su Madame: è molto peggio quando…

Dopo la “tempesta” generata da un tweet di Madame, sono partite diverse reazioni da parte dei colleghi (e non solo) della giovane cantante. Ora, anche Gianni Morandi ha deciso di intervenire dicendo la sua.

Gianni-Morandi-f

Uno degli storici artisti italiani, Gianni Morandi, che ha indubbiamente segnato la storia della musica fin da quando era un giovane ragazzo, è intervenuto sulla questione “Madame”.

Effettivamente, la storia del tweet che Madame ha pubblicato qualche giorno fa è diventato un vero e proprio “caso mediatico”.

Per la giovane cantante il tweet sarebbe dovuto essere un semplice “sfogo”, senza offendere nessuno. Anzi, Madame ama i suoi fan ed è molto riconoscente a chi la segue.

Però, nel tweet (prima pubblicato poi cancellato) Madame specificava che, mentre mangia, preferisce non essere disturbata, specialmente se la persona che chiede un selfie non ha mai davvero seguito la sua carriera musicale.


Leggi anche: Gianni Morandi umiliato da Claudio Baglioni

Poi, Madame, accortasi delle critiche che sono iniziate a piovere dopo il suo tweet, ha cercato di spiegare il perché del pensiero espresso sul social network, “scusandosi” anche di essere sembrata poco riconoscente e/o “spiacevole”.

Le parole di Morandi per Madame

Screenshot-2021-06-09-at-11-00-38-Madame-jpg-immagine-WEBP-1920-×-1080-pixel-Riscalata-66

Gianni Morandi ha rilasciato un’intervista alla Stampa, durante la quale ha detto – tra le altre cose – la sua sullo “sfogo social” della giovane cantante Madame.

Il cantautore, alla fin fine, per quanto in tempi ben diversi, è un vero e proprio collega di Madame. Motivo per cui, un suo commento può essere sicuramente utile.

Infatti, da esso trapela anche l’esperienza di chi – da sempre – vive nel mondo della musica con tutte le conseguenze piacevoli o meno piacevoli della “fama”:

Capisco Madame e credo che le cose che dice siano anche vere. Però va detto che, quando fai questo lavoro, è sicuramente molto peggio quando non viene più nessuno al tuo tavolo a chiederti l’autografo.

Parole che fanno riflettere perché mostrano una sincerità intrisa di esperienza e, forse, anche un po’ di nostalgia.

In generale, ricevere commenti da chi ha segnato la storia della musica italiana è un buon modo per crescere umanamente e artisticamente. Probabilmente, Madame sarà in grado di prendere tali commenti nel giusto modo e farne tesoro.


Potrebbe interessarti: Barbara d’Urso in ansia: Morandi ancora ricoverato