Harry e Meghan: l’addio è un regalo alla Royal Family

08/11/2021

Andrew Morton, biografo di Lady Diana e di Meghan Markle, ha proposto una lettura diversa della “Megxit”. I duchi di Sussex, Harry e Meghan, se ne sarebbero andati dalla Royal Family non solo mossi dall’ambizione, ma soprattutto perché erano destinati a finire presto nel dimenticatoio. Carlo e William non avrebbero previsto il loro coinvolgimento nel futuro della monarchia inglese. Per tutti, però, la “Megxit” è stata traumatica. 

Schermata 2021-03-07 alle 11.37.25 La Megxit, ovvero la “fuga” dei duchi di Sussex, Harry e Meghan, dalla Royal Family e dal Regno Unito, è stata interpretata, perlopiù, come segno di ambizione sfrenata della coppia e voglia di protagonismo.

Ora, però, un esperto reale famoso e autorevole propone una lettura diversa, alternativa, a quella che finora è andata per la maggiore. E che, almeno in parte, andrebbe a ridefinire dinamiche e ruoli all’interno della corte inglese.

A parlare è stato Andrew Morton. L’autore di biografie su Diana e Meghan ha rilasciato un’intervista a Salon.com.


Leggi anche: Harry e Meghan: 5 anticipazioni della biografia bomba

Harry e Meghan esclusi dai piani di Carlo e William?

fab-four-christmas-2017-a

Secondo Morton, già da un po’, prima del loro allontanamento, Harry e Meghan erano personaggi secondari tra i Windsor, destinati a finire sempre di più sullo sfondo.

Da un lato, infatti, ciò sarebbe accaduto per l’avanzata di William e Kate, futuri re e regina d’Inghilterra, e, dall’altro, per l’opera di “snellimento” della monarchia da parte del principe Carlo, quando salirà al trono dopo la madre, la regina Elisabetta II.

Dunque l’addio dei Sussex, ufficializzato via Instagram da loro stessi l’8 gennaio 2020, non avrebbe fatto altro che accorciare i tempi di un finale già scritto, agevolando i piani di Carlo e William, i nuovi leader a corte.

In ogni caso, comunque, la Megxit è stata un evento traumatico per tutti.

principe-harry-meghan-markle-titoli-royal-family-news-1570812558

Sempre Morton ha raccontato in un podcast, citato dal giornale “Express”, che la Royal Family, con la Megxit, si sia ritrovata senza una parte importante capace di connetterla con una fetta di popolazione diversamente non raggiungibile dalla Corona.

Per quanto riguarda i Sussex, Harry ha dovuto abbracciare una vita completamente diversa in un Paese che non è il suo.

Meghan, all’inizio, aveva fatto qualunque sforzo per essere accettata a Palazzo, dalla conversione all’anglicanesimo alla chiusura dei profili social oltre a concludere la sua carriera di attrice.


Potrebbe interessarti: Harry e Meghan cambiano stile: prima uscita post lockdown

Non resta che vedere che piega prenderanno gli eventi tanto per i reali d’Inghilterra quanto per i “secessionisti” d’oltreoceano.

Cristina Damante
  • Autrice
  • Esperta in: Gossip, Serie Tv e Reali d'Inghilterra
  • Laureata in Scienze della Comunicazione
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica