Ilary Blasi ha “pedinato” Francesco Totti: parla l’investigatore privato

Ilaria Bucataio
  • Dott. in Scienze della comunicazione
14/10/2022

Nuovo retroscena sulla separazione tra Ilary Blasi e Francesco Totti. Secondo quanto rivelato dall’investigatore privato Ezio Denti, la conduttrice di Canale 5 lo avrebbe chiamato con lo scopo di pedinare l’ex calciatore della Roma: per questo lavoro Ilary Blasi ha speso una cifra da record! 

Ilary Blasi ha “pedinato” Francesco Totti: parla l’investigatore privato

Ilary Blasi non si fidava di Francesco Totti già da diverso tempo e per questo ha deciso di farlo seguire: è questa la rivelazione di Ezio Denti, famoso investigatore privato che ha lavorato per molti personaggi del mondo dello spettacolo, tra cui anche la conduttrice di Mediaset. Come rivelato in una lunga intervista al settimanale Nuovo, Ezio Denti ha ricevuto un compenso da record per spiare Francesco Totti. 

Il sospetto di una relazione con Noemi Bocchi stava tormentando così tanto Ilary Blasi che la conduttrice ha deciso di ricorrere ad un investigatore privato. E il lavoro è stato portato avanti con grande professionalità, ma anche con una tecnologia all’avanguardia: Francesco Totti è stato spiato in ogni suo passo!

Ilary Blasi ha assunto un investigatore privato

Ilary Blasi ha “pedinato” Francesco Totti: parla l’investigatore privato

Ezio Denti ha rivelato di aver ricevuto ben 75mila euro da Ilary Blasi, desiderosa di scoprire quali fossero i segreti che Francesco Totti le stava nascondendo. Per questo l’investigatore privato ha cercato di fare il suo lavoro al meglio, come riportato anche dal Corriere della Sera:

Nel caso di Ilary sono stati spesi 75mila euro. Un costo giustificato dal tipo di attrezzatura utilizzata: GPS, camere a infrarossi, auto e moto-civetta, droni e soprattutto ore di lavoro.

Nessuna cimice inserita nell’auto di Francesco Totti, perché, come spiegato da Ezio Denti, non è possibile che questa strategia venga utilizzata da un investigatore privato che non vuole incorrere in sanzioni: “possono essere posizionate soltanto dalla Polizia Giudiziaria o su mandato di un magistrato”.

Come concordato con Ilary Blasi e come si è soliti fare quando si cerca di scoprire qualcosa su un marito che probabilmente sta tradendo la moglie, l’investigatore privato aveva posizionato un GPS esternamente, per monitorare tutti gli spostamenti di Francesco Totti, che è stato sotto controllo per diverso tempo. L’ex calciatore della Roma ha scoperto tutto solo diverso tempo dopo!