Lory Del Santo rivela: “In carcere volevano uccidermi”

07/10/2021

Lory Del Santo ha raccontato un episodio drammatico del suo passato. La showgirl, infatti, si è ritrovata per un periodo in carcere: un’esperienza che l’ha segnata profondamente anche perché, durante la sua permanenza a Regina Coeli ha anche rischiato di morire in seguito ad una violenta aggressione subita. 

lory del santo

Lory Del Santo ha voluto ricordare un episodio molto drammatico del suo passato. La showgirl, conosciuta per le sue apparizioni televisive a partire dalla fine degli anni ’80 e per il suo ruolo di opinionista più di recente, quando è stata spesso ospite nei salotti di Barbara d’Urso, ha vissuto grandi sofferenze nella sua vita.

Due sono i lutti che hanno segnato profondamente la sua esistenza: prima la scomparsa del figlio Conor nel 1991 e, solo tre anni, la morte di un altro figlio, Loren, in seguito alla quale Lory Del Santo aveva deciso di entrare nella casa del GF Vip, suscitando grandi polemiche. Nella vita dell’attrice e showgirl, però, c’è anche un altro episodio molto controverso: non ancora ventenne, Lory Del Santo fu arrestata e reclusa nel carcere di Regina Coeli. 


Leggi anche: Lory Del Santo criticata sui social: il suicidio del figlio non la ferma

Lory Del Santo: aggredita in carcere

Lory-Del-Santo 2

Dal punto di vista penale la vicenda si concluse senza grosse conseguenze per Lory Del Santo, che era stata accusata di traffico di droga, ma che in realtà era solo stata scambiata per un’altra persona:

“Fu uno scambio di persona, io non c’entravo nulla. Ero innocente e sono rimasta dentro per 10 giorni”.

Durante la sua permanenza nel carcere di Regina Coeli Lory Del Santo ha vissuto però un’altra esperienza drammatica. La showgirl, infatti, ha rivelato di aver rischiato la vita in seguito ad una violenta aggressione che aveva subito:

“Durante l’ora d’aria una detenuta mi ha stretto le mani intorno al collo per avere la mia collanina. Mi stava soffocando, ha tentato di uccidermi, io ho resistito e poi sono fuggita nella mia cella”.

Da quel momento in poi Lory Del Santo ha cercato di rimanere in disparte senza suscitare attenzioni da parte delle altre detenute e, fortunatamente, dopo dieci giorni è riuscita a dimostrare la sua innocenza! Quel ricordo, però, è ancora vivo nella sua memoria.

Ilaria Bucataio
Suggerisci una modifica