Madame: la cantante a un passo dall’esclusione a Sanremo

Jenny Bertoldo
  • Laureata in Filologia moderna
08/01/2023

In questi giorni una bufera mediatica si è scagliata contro la cantante vicentina Madame, accusata di aver falsificato i suoi certificati vaccinali durante la pandemia. Ora a prendere la parola è Daniela Grillone, la dottoressa vicentina arrestata per l’inchiesta sui falsi Green pass.

Madame: la cantante a un passo dall’esclusione a Sanremo

Daniela Grillone, la dottoressa vicentina che è stata arrestata nell’inchiesta sui falsi green pass, ha ammesso le sue colpe, dicendosi pentita di quanto commesso. La dottoressa ha confessato di non essere no vax e di non aver creduto all’utilità del vaccino. Sono tantissime le persone a cui ha rilasciato falsi Green pass senza davvero fargli il vaccino, e come ha spiegato i vaccini venivano fatti sparire:

I vaccini non utilizzati venivano gettati nel water.

Nelle ultime ore la dottoressa accusata del reato ha commentato anche il caso di Madame:

Il nome Francesca Calearo [vero nome di Madame, ndr] non mi dice nulla, non è una mia paziente e quindi desumo che, come tutti gli altri, è venuta solo per ottenere la certificazione fasulla all’anticovid […] se Calearo risulta nell’elenco sicuramente non l’ho vaccinata e quindi si tratta di falsa attestazione perché non c’era motivo che un paziente non mio venisse nel mio studio.

Come la cantante pure la tennista Camila Giorgi non si sarebbe mai vaccinata:

Poco prima dell’inizio dell’estate Camila era venuta chiedendo la possibilità di ottenere delle false attestazioni di tutti i vaccini obbligatori, nonché del vaccino Covid. Confermo con assoluta certezza che nessuno dei vaccini fatti alla famiglia Giorgi è stato effettivamente somministrato.

Madame: parla il medico arrestato per falsi green pass

Madame: la cantante a un passo dall’esclusione a Sanremo

La squalifica di Madame dal prossimo Festival di Sanremo potrebbe essere dietro l’angolo. Intanto la cantante rimuove il post che aveva scritto sui vaccini spiegando:

Tolgo l’ultimo post per dare spazio al nuovo progetto e lasciando che l’indagine faccia il suo corso. I dettagli legati al caso non ho potuto darli perché appunto sono sotto indagine ed è in quella sede che se ne dovrà discutere. Ne riparleremo in caso a processo finito, ora aggiungere altro è superfluo, tocca aspettare gli esiti. Mi spiace per tutto quello che sta succedendo. Vediamo come andrà, per ora avanti tutta che c’è tanto tanto tanto da viversi. Tutto “il bene nel male”. Un abbraccio.