Marracash: continua il botta e risposta con Fedez

Da quando è partita, nella mattinata di ieri, la diatriba tra Marracash e Fedez, i due rapper sembrano non volersi placare, anzi. Dopo la “provocazione” di Marracash, Fedez ha subito replicato…allora Marracash è nuovamente intervenuto.

marra

Lui rappresenta quelli che si impegnano oggi per una cosa e domani per un’altra senza avere credibilità, senza conoscere il problema. Io posso parlare di galera perché conosco chi ci è andato. Elodie può parlare di gay perché lo sono persone della sua famiglia.

Ha detto Marracash in una delle sue ultime interviste. Il rapper in questi giorni è al centro dell’attenzione visto il nuovo album e le diverse interviste da lui rilasciate, in cui parla anche del rapporto con Elodie e della rottura con la cantante.

Quindi sono molte le verità che Marracash ha scelto di svelare, tra le quali ciò che pensa di un collega. Quel “Lui” si riferisce infatti a “Fedez“, il quale dopo tale provocazione non ha aspettato troppo per replicare e lo ha fatto attraverso i social:


Leggi anche: Fedez dominato dalle donne? Adinolfi nella bufera

Esistono migliaia di attivisti in Italia che portano avanti ogni giorni battaglie per i diritti civili, senza rientrare personalmente in una delle categorie per le quali combattono. Io credo sia così che si ottengono delle conquiste: quando il problema di una minoranza diventa un problema da risolvere per tutti […]. Trovo molto pericoloso dire “Elodie può parlare di gay perché lo sono alcuni membri della sua famiglia”. Perché sarebbe come dire “per le discriminazioni razziali si possono battere solo i neri e i loro parenti”.

Ha affermato Fedez in risposta alla “provocazione” del collega. Quindi Marracash ha scelto di rispondere a Fedez e lo ha fatto grazie a u’altra intervista rilasciata a Radio Deejay.

Marracash risponde a Fedez: ecco cosa ha detto

marra fede

Mentre Fedez con il suo commento in risposta a Marracash forse credeva di terminare subito la discussione con il collega, quest’ultimo ha invece risposto e ha continuato a sostenere la sua tesi, spiegando in maniera sincera e dettagliata:

Non è detto che uno debba per forza aver vissuto sulla propria pelle delle cose, cioè non vuol dire che uno debba essere gay per parlare di diritti dei gay. Però io credo che uno debba perlomeno fare parte di una cultura. Vi faccio un esempio: Elodie, a parte che sua sorella è omosessuale, ma in generale la conosco e frequenta quella gente, ha sofferto con loro, ha combattuto le loro battaglie. Se lei fa un post sul decreto Zan secondo me è credibile. lo parlo di periferia, non sono stato in galera. Conosco gente che c’è stata, parlo di cose però perché sono stato vicino alle famiglie della gente. Sono andato a trovarli in carcere. Così non è appropriazione culturale perché tu combatti una battaglia in cui credi, no? Nel momento in cui non te n’è mai fregato niente, un giorno fai un post sull’Afghanistan e il giorno dopo fai il post su Black Lives Matter e poi metti l’aperitivo, facendo così per me ti appropri di battaglie anche per elemosinare dei like. E alla fine inquini la voce di chi dovrebbe farsi sentire davvero e che ha qualcosa da dire.


Potrebbe interessarti: Fedez stava malissimo: interviene lo psichiatra

Tra l’altro l’intervista in cui Marracash ha espresso il suo pensiero a Radio Deejay è stata anticipata da La Repubblica e sui social il post con l’estratto dell’intervista del rapper ha subito avuto il “Mi piace” di Elodie, che per quanto ex ha un buonissimo rapporto con Marracash, fatto di rispetto e stima reciproca.