Maurizio Costanzo: le opinioni sulla conduzione di Maria De Filippi

22/02/2021

Maurizio Costanzo Show è pronto a tornare con la sua edizione numero 39. A “La Repubblica” lo storico conduttore Mediaset parla di suo figlio Saverio, regista de “L’amica geniale” e della conduzione di sua moglie, Maria De Filippi…

Maurizio-Costanzo-Maria-De-Filippi

La conduzione di sua moglie Maria De Filippi?

“Algido passionale. Sembra algida e non lo è, dentro è passionale. Tiene le emozioni agli arresti domiciliari”.

Queste le parole di Maurizio Costanzo sullo stile di conduzione di Maria, la donna che lo accompagna nella vita ormai dal 1995.

E al quotidiano Maurizio Costanzo apre il suo cuore anche per suo figlio Saverio, per “L’amica geniale” diretta da lui.

“Quella non me la sono persa. Me la ricorderò finché campo la telefonata con Christian De Sica: “È nato il nuovo neorealismo”. Mi sono emozionato”.


Leggi anche: Maria De Filippi e Costanzo: tanto amore ma poca “intimità”

Non si è stancato di fare domande ma di ricevere certe risposte. A 82 anni Maurizio Costanzo è ancora lì al suo posto. Seduta su quella poltrona rossa dal Teatro Parioli ai Lumina studios. Un palcoscenico che calca da 39 anni. Non male. E su quel palco è passato di tutto, tantissimi politici, attori, scrittori, soubrette, comici e registi. Famosi e non. Da 17 marzo si ricomincia ancora una volta e il signor Costanzo è pronto a scommettere su Vincenzo De Lucia, “un imitatore bravissimo”.

L’erede di Maurizio Costanzo? Giovanni Floris

Maurizio-Costanzo-Show-Salvini-Mahmood

A La Repubblica lo storico conduttore Mediaset racconta molti aneddoti, fa i nomi dei personaggi di cui va più fiero. Sono tanti. C’è un elenco e va da Iacchetti a Sgarbi, da Mughini a Ricky Memphis, poi Vergassola, David Riondino. Anche in questa nuova stagione di Maurizio Costanzo Show ci sarà l’uno contro tutti: “Sono affezionato a questa formula. Vorrei cominciare con Rocco Casalino“.

Il suo erede? Nessun dubbio: “Giovanni Floris“. Sul divano di Casa guarda anche C’è posta per te (“mi piacciono le storie”), poi Chi l’ha visto, Quelli che il calcio. “Stimo più di tutti Piero Angela e il figlio Alberto. Persone che studiano”. Poi gli piace anche il clima del programma di Stefano De Martino.

Ludovico Merlo
  • Iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, elenco Professionisti
  • Esperto in: TV, Spettacolo e Gossip
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica