Maurizio Costanzo ricorda l’étoile Carla Fracci

 Tutto il Paese è in lutto per la scomparsa della grande Carla Fracci. Maurizio Costanzo ricorda l’emozione dell’incontro con la stella.

Carla-Fracci-gravi-condizioni-di-salute-Solonotizie24-1

Da due giorni l’intero Paese è in lutto per la scomparsa di Carla Fracci.

Carla Fracci ha rivoluzionato il mondo della danza non solo in Italia, ma a livello internazionale. Figlia di un’operaia e di un sergente degli alpini, Carla Fracci a soli dieci anni venne ammessa al prestigioso Teatro alla Scala.

L’esperienza alla Scala fu il trampolino per una brillante e lunga carriera di successo mondiale. Carla Fracci ha danzato nei teatri più importanti del mondo e con i più grandi ballerini di tutti i tempi.

Nel 1981 il New York Times la definì prima ballerina assoluta.


Leggi anche: Maria De Filippi: nozze d’argento romantiche con Maurizio Costanzo

Oggi tutto il mondo, sconvolta dalla scomparsa improvvisa, ricorda la sua straordinaria carriera e omaggia la grande Carla Fracci, spentasi a 84 anni.

Tantissime celebrità si sono espresse in parole di cordoglio sui vari social, Twitter, Facebook e Instagram.

Anche Maurizio Costanzo, su R101, ha voluto ricordare la brillante étoile. Maurizio Costanzo incontrò personalmente Carla Fracci e ricorda l’evento con grande emozione.

Maurizio Costanzo racconta il suo incontro con Carla Fracci. Il telegatto ricevuto dall’étoile Carla Fracci fu un’emozione grandissima per Maurizio Costanzo.

foto-maurizio-costanzo-coronavirus-programmi

Come tantissimi VIP e politici, anche Maurizio Costanzo esprime il suo dolore per la tristissima scomparsa della stella della danza Carla Fracci.

Maurizio Costanzo su Twitter ha postato una foto della ballerina, aggiungendo: “Ma che sta succedendo quest’anno? Buon viaggio Carla. Cuore spezzato”.

Non solo su Twitter, ma anche a R101 Maurizio Costanzo ha ricordato la grande ballerina nel suo programma “Facciamo finta che”:  “Una volta mi consegnò un telegatto. La gioia maggiore non fu ricevere il premio, ma il fatto che a consegnarmelo fosse stata Carla Fracci. Lei era straordinaria, sempre sorridente. Era soave”.

Nel 1999 Carla Fracci partecipò al Maurizio Costanzo Show. Al presentatore televisivo raccontò le emozioni della sua prima volta al prestigiosissimo Teatro alla Scala di Milano:


Potrebbe interessarti: Maria De Filippi e Costanzo: tanto amore ma poca “intimità”

“C’erano trecento bambini e scelsero me;  fu un periodo bellissimo”.

Carla Fracci raccontò del suo amore per il Teatro alla Scala:

“Sono attaccatissima alla Scala, per me è stata una seconda casa, la prima volta che sono entrata lì avevo nove anni. Mi reputo fortunata perché è una ricchezza che mi porto addosso. Sono cose che vorrei trasmettere ai giovani, che sono il nostro futuro.”

Carla Fracci amava danzare e insegnare l’amore per la sua arte. Solo pochi anni fa l’étoile aveva tenuto lezioni al Teatro alla Scala, dove ai giovani danzatori spiegò la sua interpretazioni del balletto Giselle, nel quale si era esibita molte volte in maniera straordinaria.

Oggi il mondo è in lutto, ma l’incredibile arte di Carla Fracci non sarà mai dimenticata.