Michele Merlo: la famiglia si rivolge alla magistratura

08/06/2021

La famiglia Merlo ha deciso di rivolgersi alla magistratura per fare chiarezza sulla morte del figlio, Mike Bird, dopo l’emorragia cerebrale sopravvenuta a causa di una leucemia fulminante che ha colpito il 28enne ex allievo di Amici di Maria De Filippi. L’annuncio in una nota.

michele-merlo-instagram

La vicenda di Michele Merlo, il giovane cantante di Amici e X Factor morto in seguito a una emorragia cerebrale provocata da una leucemia fulminante, non si esaurisce qui. I suoi genitori si rivolgeranno infatti alla magistratura chiedendo “di svolgere le necessarie indagini al fine di verificare se vi siano stati errori e/o omissioni antecedenti al ricovero al Maggiore che abbiano determinato irreversibilmente la sorte del proprio figlio”.

I Merlo chiedono aiuto alla magistratura

michele-merlo-1280×720

Ad annunciarlo è la stessa famiglia Merlo, che attraverso una nota ha annunciato i prossimi passi che compirà per rendere giustizia al figlio. Attraverso i loro legali, la mamma e il papà di Mike Bird, come era soprannominato,


Leggi anche: Amici: Michele Merlo è morto

“Assistiti dai propri consulenti e legali procederanno in mattinata a depositare la formale denuncia necessaria per chiedere l’avvio delle procedure di sequestro della salma e delle cartelle cliniche”, si legge sempre nella nota.

Il dramma di Michele Merlo

6004227-2055-michele-merlo-come-sta-emorragia-cerebrale-leucemia-fulminante-cosa-e-successo-amici-x-factor-mike-bird-ultime-notizie

Quella di Michele è una storia che ha scosso molto tutti e sta avendo una cassa di risonanza incredibile. Il giovane, dopo aver accusato un fortissimo mal di testa e avere la febbre altissima, era stato condotto dal padre al Pronto Soccorso di Bologna, da dove però era stato dimesso. In seguito al peggioramento delle sue condizioni (nella notte tra giovedì e venerdì scorsi era stato colpito da un’emorragia cerebrale scatenata da una leucemia fulminante), l’artista era stato poi ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’Ospedale Maggiore di Bologna dove i medici lo avevano sottoposto a un delicato intervento chirurgico.

1580129695-michele-merlo-phresize

Ma le sue condizioni sono precipitate ulteriormente e la malattia che lo ha colpito se lo è portato via in un paio di giorni appena. Ecco che cosa ha  fatto sapere lunedì 7 giugno 2021 la famiglia in una nota:

“Michele  si sentiva male da giorni e mercoledì si era recato presso il pronto soccorso di un altro ospedale del bolognese che, probabilmente, scambiando i sintomi descritti per una diversa, banale forma virale, lo aveva rispedito a casa. Anche durante l’intervento richiesto al Pronto soccorso, nella serata di giovedì, pare che lì per lì non fosse subito chiara la gravità della situazione”.


Potrebbe interessarti: Michele Bravi, fa outing: “Amo un ragazzo”

L’indagine

Dal canto suo l’Ausl di Bologna ha avviato un’indagine interna per ricostruire la vicenda di Merlo “a partire dal primo accesso del giovane all’Ospedale di Vergato, avvenuto nel pomeriggio di mercoledì 2 giugno, e dove risulta essere stato visitato dal medico di continuità assistenziale” ed è in corso “la ricostruzione puntuale del soccorso in emergenza avvenuto il giorno successivo che ha condotto all’intervento e al ricovero in rianimazione”.

Silvia Tironi
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, elenco Professionisti
  • Laureata in Lettere
  • Esperta di: TV e Mondo dello spettacolo
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica