Mika, disperato per il suo Libano

06/08/2020

Mika disperato manifesta la sua vicinanza a Beirut, dilaniata dalle due esplosioni di ieri, e al suo Paese, il Libano, che versa in gravi condizioni. Ecco cosa ha scritto su Twitter la pop star di fama internazionale.

tour-mika

Mika è disperato. La sua Beirut è squassata da esplosioni devastanti che stanno rendendo la città invivibile e l’aria irrespirabile. Il suo messaggio via twitter racchiude tutto il suo dolore per il Paese che lo  ha visto venire al mondo e lo ha visto crescere.

“Guardo e leggo con inquietudine, tristezza e orrore gli eventi in corso a Beirut. Quello che è successo, vite ferite o perse per sempre, mi spezza il cuore. Non sappiamo ancora cosa sia successo, ma la sofferenza è atroce”, ha scritto su Twitter con il dolore che gli lacera il cuore la pop star, che poi aggiunge: “Il mio cuore è con Beirut e il Libano. Quattro anni fa, proprio oggi, mi esibivo a Baalbek. Ho trascorso la mattinata a guardare le foto di quella sera. Concludo la giornata guardando queste terribili immagini di Beirut che mi fanno venire i brividi #beirutlebanon”, ha commentato, rapito dai ricordi.


Leggi anche: X Factor: chi è Mika? Carriera, amore e curiosità

Beirut, situazione disastrosa

Schermata 2020-08-05 alle 12.12.01

La situazione nella città è davvero difficilissima, tanto che il ministro della salute libanese Hamad Hasan sta consigliando a chiunque possa farlo di andare via da Beirut, devastata ieri da due potenti esplosioni che hanno causato oltre 100 morti e 4.000 feriti. Secondo quanto riferiscono fonti locali, il ministro sostiene la presenza nell’aria di  materiali pericolosi che si sono sprigionati dopo le deflagrazioni.

Questi materiali, probabilmente tossici, potrebbero avere infatti effetti a lungo termine mortali. La Bbc riferisce che le squadre di soccorso stanno cercando oltre 100 persone ritenute disperse.

Il messaggio di Papa Francesco per il Libano

Anche Papa Francesco ha ricordato il popolo libanese nell’udienza generale:  “Preghiamo per le vittime e per i loro familiari, e preghiamo per il Libano, perché con l’impegno di tutte le sue componenti sociali politiche e religiose possa affrontare questo momento così tragico e doloroso, e con l’aiuto della comunità internazionale superare la grave crisi che sta attraversando”.

Silvia Tironi
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, elenco Professionisti
  • Laureata in Lettere
  • Esperta di: TV e Mondo dello spettacolo
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica