Morto Gino Strada: il fondatore di Emergency aveva 73 anni

13/08/2021

E’ morto all’età di 73 anni Gino Strada, il fondatore di Emergency. Insieme alla moglie Teresa aveva dato vita 25 anni fa all’organizzazione non governativa che ad oggi opera in 18 paesi del mondo. La notizia della morte è arrivata da fonti vicine alla famiglia.

Progetto senza titolo – 2021-08-13T142619.206

Gino Strada, il fondatore di Emergency, è venuto a mancare oggi, venerdì 13 agosto. La notizia è stata diffusa nelle ultime ore da fonti vicine alla famiglia, che hanno dato questa triste comunicazione, ripresa in poco tempo da tutti i principali media. Il medico, nato a Sesto San Giovanni il 21 aprile 1948, aveva fondato 25 anni fa l’Organizzazione Non Governativa insieme a sua moglie Teresa. Emergency è diventata ben presto operativa in tutto il mondo, e ad oggi è presente in 18 paesi.

I medici di Emergency hanno dato supporto e aiuto soprattutto nelle zone di guerra, con la riabilitazione di coloro che sono stati vittime della guerra o delle mine antiuomo. Una scelta, quella di Gino Strada e del gruppo di colleghi che l’ha supportato nel progetto di Emergency, che è nata dopo l’esperienza vissuta dal medico con il comitato internazione della Croce Rossa, con cui ha operato dal  1989 al 1994 in paesi dove imperversavano i conflitti, come la Bosnia-Erzegovina e il Pakistan.


Leggi anche: Uomini e donne: la scelta di Teresa, Andrea rifiuta

Morto Gino Strada: il cordoglio sui social

Progetto senza titolo – 2021-08-13T142554.714

Proprio oggi, sul quotidiano “La Stampa” è apparso un suo articolo sulla difficile situazione che si sta vivendo in Afghanistan. Un impegno continuo, quello verso gli altri, che ha condiviso fino all’ultimo con la moglie Teresa, venuta a mancare nel 2009, e anche con la figlia Cecilia, presidente di Emergency dopo la morte della madre.

La notizia della scomparsa di Gino Strada ha sconvolto tutti coloro che avevano avuto modo di conoscerlo e che stimavano profondamente il suo operato. “Nel suo cuore c’era tutto il bene del mondo”, ha scritto Fabio Fazio, che lo aveva intervistato a Che Tempo che Fa.

Messaggi di cordoglio sono arrivati anche da esponenti del governo, tra cui il ministro della Salute, Roberto Speranza:

“Difendere l’uomo e la dignità, sempre e dovunque. Questa la lezione più bella di Gino Strada che non dobbiamo dimenticare mai”.

Ilaria Bucataio
Suggerisci una modifica