Azzurre a Tokyo 2020

Natasha Galano, libro rivelazione: “Hai comprato il perizoma o sei con il pigiamino?”

17/03/2021

“Hai comprato il perizoma o sei con il pigiamino?” è il libro rivelazione di Natasha Galano, la quale ha raccontato di un evento accaduto durante il primo lockdown ai danni di sua nipote; la narrazione è a tratti agghiacciante: un carabiniere di 37 anni che adesca una giovane ragazzina tramite Instagram. Scopriamo insieme nel dettaglio perché vale la pena leggere questo libro.

Natasha-Galano

Natasha Galano è una zia che, come tutte le zie del mondo, ha a cuore i propri nipoti come se fossero figli propri. Accade che Natasha nel primo lockdown ha vissuto sulla sua pelle un’esperienza talmente traumatica da non poter tenere tutto dentro, lo sdegno, l’indignazione e il terrore, scrivendo un libro rivelazione, esorcizzando il dolore.

Hai comprato il perizoma o sei con il pigiamino” è il libro di Natasha, edito da Caro editore e disponibile anche su Amazon;

“Un orco in divisa che ha adescato mia nipote!”

Carabinieri-Picchiarello-adesca-bambina.-Le-Iene


Leggi anche: Paolo Bonolis e Sanremo: rivelazione bomba a Diletta Leotta

Durante il primo lockdown, Lucia (nome di finzione ndr), è una timidissima tredicenne che riceve improvvisamente un “segui” sul suo profilo Instagram. “Picchiarello” è il nome di un apparente ragazzo di 21 anni che inizia a fare richieste sempre più spinte nei confronti della tenera adolescente.

Quando la situazione degenera, Natasha il 18 aprile riceve una telefonata da suo fratello Francesco che, molto agitato, le spiega in che situazione è incappata sua figlia; Natasha non ci sta e inizia ad indagare in prima persona, facendo le veci di sua nipote con Picchiarello che, nel giro di poco, si rivela per quel che è: un carabiniere di 37 anni che utilizzava le foto e l’identità di un ragazzo morto.

«Mi mandi una foto delle tue tette? Dà per scontato che una ragazzina che frequenta la scuola media sia pronta e abbia desiderio di leggere frasi spinte e richieste inappropriate».

Natasha continua a tessere una finta relazione con questo uomo che, imperterrito, continua a fare richieste esplicite ad una ragazzina. Nonostante il disgusto ed il terrore, Natasha continua ad andare avanti, per ben 3 mesi, fino a quando decide di incastrare l’orco perverso.

L’intervento delle “Iene”

libro-natasha-galano

Per rendere tutto più “concreto” e reale, Natasha ha coinvolto la redazione de “Le Iene“, per incastrare il carabiniere. Spacciandosi sempre per Lucia, Natasha decide di dire al 37enne di essere intenzionata a fuggire di casa e di essere desiderosa di incontrarlo.


Potrebbe interessarti: Uomini e Donne: Barbara De Santi pubblica il suo libro

Peccato che al momento dell’incontro il carabiniere si ritrovi davanti Natasha con le telecamere delle “Iene” pronte a documentare tutto. La sera stessa, non appena il servizio è andato in onda, le indagini hanno preso il via per vie ufficiali.

“Cara Lucia, tu devi ricordarti che tutto quello che ti è successo non è colpa tua”

Avvenimenti come questo sono all’ordine del giorno e, purtroppo, non tutti hanno la fortuna di avere una zia come Natasha che riesce a tenere vivo per tre mesi, nonostante il disagio emotivo che si può provare, un rapporto fittizio, accumulando prove su prove, per fare in modo che quell’uomo venga punito a dovere.

Leggere questo libro, parlarne e divulgarne il “verbo” è dovere morale di chiunque; al posto di Lucia ci sarebbe potuta essere una cugina, una sorella, una nipote o una figlia, senza il coraggio di parlarne con i propri genitori o parenti.

144 pagine che rivelano quanto questo lockdown non ci ha reso migliori, ma ha rivelato al mondo quanto le tenebre si nascondano nello schermo di un cellulare apparentemente ingenuo.

 

Vito Girelli
Suggerisci una modifica