Condannato a 4 anni il rapper 1727 Wrldstar

Susanna Minelli
  • Dott. in Lettere e Storia
12/02/2022

1727 Wrldstar, nome d’arte di Algero Corretini, reso noto dal video virale in cui con la sua auto andava a schiantarsi contro un muretto, è stato condannato a 4 anni di reclusione per maltrattamenti e lesioni personali nei confronti della ex fidanzata.

ore 18 – Condannato a 4 anni il rapper 1727 Wrldstar

Era diventato improvvisamente famoso per il video virale in cui si riprendeva mentre teneva una guida spericolata fino a pronunciare quella fatidica frase, diventata poi un cult, “ho preso il muro fratellì”, proprio perché l’eccesso e l’imperizia alla guida lo avevano portato a schiantarsi contro un muretto. Lui, oggi, 1727 Wrldstar, nome d’arte di Algero Corretini, dovrà scontare 4 anni di carcere per maltrattamenti e lesioni personali nei confronti della ex fidanzata.

Algero Corretini – che su Instagram vanta oltre 220 mila followers – ha ricevuto la condanna con l’accusa pesantissima  di aver malmenato l’ex fidanzata, oggi 30enne, arrivando addirittura a minacce di morte quali quella di darle fuoco. I reati che gli sono stati contestati sono maltrattamenti e lesioni personali. Il noto rapper ad oggi è a piede libero e la prima volta è stato arrestato il 25 gennaio 2021.

Lo scorso anno il pubblico ministero Stefano Pizza, dopo la denuncia fatta dall’ex fidanzata dell’uomo per i maltrattamenti subiti, aveva richiesto e ottenuto un periodo di detenzione per il ragazzo  fino al 3 novembre scorso. Una libertà molto passeggera visto che solo poco dopo ore Corretini era tornato in cella per aver infranto gli obblighi della sorveglianza speciale pubblicando alcuni video sulle storie di Instagram mentre si trovava in compagnia di un uomo già noto alle forze dell’ordine per diversi precedenti penali.

Le indagini

ore 18 – Condannato a 4 anni il rapper 1727 Wrldstar

Le indagini, partite un anno fa, che hanno poi portato alla condanna, resa nota oggi,  sono scattate quando l’ex fidanzata, di 30 anni, dopo l’ennesima aggressione subita dal rapper, ha chiesto aiuto alla propria madre. Da lì, quindi, è scattata la denuncia. L’episodio culmine di violenza è stato quando, i due avevano litigato e lei era stata costretta a fuggire per strada nuda per evitare che lui la colpisse con una mazza di ferro. Un caso non isolato, quest’ultimo. Infatti in un’altra occasione il rapper 25enne  le avrebbe gettato addosso alcool etilico, poi l’avrebbe minacciata di darle fuoco.