Paolo Bonolis, Zanetti e Conte nei guai: hanno violato la legge

25/05/2021

Domenica 23 maggio l’allenatore dell’Inter Antonio Conte e il vice presidente del club Javier Zanetti sono stati identificati dalle forze dell’ordine per aver violato il coprifuoco. Con loro c’era anche Paolo Bonolis.

Foto-avanti-un-altro-bonolis-problema

Paolo Bonolis è sempre stato un grandissimo fan dell’Inter, squadra di calcio che supporta e segue da anni con passione. Anche durante i suoi programmi televisivi o le sue interviste, infatti, l’uomo parla spesso della sua “fede calcistica” e ora non potrebbe che essere più felice per la sua squadra, che ha vinto lo scudetto.

Qualche sera fa, così, il conduttore televisivo sembra aver deciso di festeggiare con Antonio Conte e Javier Zanetti, rispettivamente allenatore e vice presidente del club nerazzurro per cui notoriamente Bonolis tifa.

I tre sono stati a cena nel locale proprio dell’ex capitano dello squadra ma, a quanto pare, si sarebbero trattenuti troppo e così sarebbero intervenute le forze dell’ordine!


Leggi anche: Paolo Bonolis: chi sono i 5 figli del conduttore? Conosciamoli

Paolo Bonolis viola il coprifuoco?

Schermata 2021-05-25 alle 14.26.28

A quanto pare Paolo Bonolis, Javier Zanetti e Antonio Conte domenica 23 maggio si sarebbero concessi una cena insieme a “Il Bolinerò”, locale milanese proprio del vice presidente dell’Inter.

Secondo alcune ricostruzioni, però, i tre si sarebbero trattenuti più a lungo del previsto e così alcuni clienti del locale avrebbero deciso di segnalarli alle forze dell’ordine.

“Il ristorante Botinero è ancora aperto. Al tavolo ci sono Zanetti, Conte e Bonolis che stanno cenando. Le regole valgono per tutti? Vi prego di controllare“.

è il messaggio arrivato alla centrale secondo quanto riportato dal Corriere della sera, che spiega come la segnalazione sia stata fatta tramite l’app YouPol.

Subito, così, sul posto è arrivata una volante, che ha identificato Zanetti, Conte e Bonolis sul marciapiede davanti alla locale, alle 23.15, che si stavano salutando.

Secondo il Corriere della Sera, che per primo ha ripotato la notizia, visti i pochi minuti “rubati” al coprifuoco per i tre non è scattata nessuna multa ma è stato solo intimato loro di tornare a casa! 

Arianna Preciballe
Suggerisci una modifica