Pio e Amedeo, premiati: l’ironia di Zorzi

10/09/2021

Nel corso dei Seat Music Awards che si sono svolti ieri sera e sono andati in onda su Rai Uno, Pio e Amedeo sono stati premiati per il loro linguaggio innovativo per la tv. Un riconoscimento che ha fatto storcere il naso a molti. A tale proposito, Tommaso Zorzi fa dell’ironia sulla questione esprimendo il proprio disappunto.

19:00 – Pio e Amedeo premiati per “linguaggio innovativo”: l’ironia di Tommaso Zorzi

Ieri sera si sono svolti i Seat Music Awards. A fare molto scalpore è stato il fatto che tra i vari premi assegnati, il duo comico Pio e Amedeo è stato insignito di un riconoscimento per aver portato un linguaggio innovativo in televisione.

Nella scorsa stagione, su Canale Cinque Pio e Amedeo hanno avuto uno show tutto loro di diverse puntate, e nell’arco di una di queste, la coppia comica ha portato in scena un monologo nel quale hanno cercato di normalizzare parole offensive come ne**o e fr***o.

Parole rinnegate dalle rispettive comunità a cui si riferiscono in quanto ritenute fortemente offensive ed evocative delle peggiori discriminazioni subite nel corso dei secoli: proprio per queste ragioni all’epoca del monologo Pio e Amedeo erano stati ampiamente condannati e da ieri sera la polemica è tornata più forte di prima.


Leggi anche: Pio e Amedeo contro Fedez: continua il “dissing”

Sui social sono molti a schierarsi contro l’assegnazione di questo premio, tra cui Tommaso Zorzi, che ha fatto dell’ironia attraverso le sue Instagram stories.

Pio e Amedeo: polemiche sul premio

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Pio e Amedeo (@pioeamedeo83)

Le ragioni descritte dalla Rai per cui Pio e Amedeo avrebbero meritato un premio sarebbero, testualmente, “per aver innovato il linguaggio televisivo e saper cogliere le sfaccettature della vita quotidiana”.

Ovviamente questo riconoscimento non poteva non riaccendere le polemiche di alcuni mesi fa, quando il duo comico nel loro show Felicissima Sera, avevano cercato di sdoganare termini quali f****o e n***o, ritenuti trasversalmente offensivi, in particolare dalle comunità a cui questi insulti vengono rivolti, giacché evocano secoli e secoli di discriminazioni e persecuzioni inflitte a innumerevoli essere umani.

L’ironia di Tommaso Zorzi

tommasozorzi3

L’assurdità dell’assegnazione di questo premio a Pio e Amedeo non è sfuggita neanche a Tommaso Zorzi, il quale poche ore fa, sul suo profilo Instagram, ha postato una storia in cui il vincitore del GF Vip 5 mette in risalto il paradosso:

“Dopo il premio a Pio e Amedeo per aver innovato il linguaggio televisivo oggi la Rai mi incorona etero dell’anno.”

Non solo Tommaso Zorzi, sono moltissimi i personaggi che si sono schierati contro questo titolo conferito al duo comico.

Giulia Marinangeli
Suggerisci una modifica