Pisa: ragazzo aggredisce l’ex fidanzata, decisione incredibile della scuola…

Camilla Principi
  • Esperta in TV e Spettacolo
02/05/2021

Pisa- un ragazzo aggredisce a scuola la sua ex fidanzata il Tar si è pronunciato. Scopriamo cosa è successo nello specifico e quali sono stati i provvedimenti presi a riguardo.

Pisa: ragazzo aggredisce l’ex fidanzata, decisione incredibile della scuola…

 

Qualche giorno da il Senato Accademico della scuola superiore di Sant’Anna di Pisa si è pronunciato riguardo alla vicenda del ragazzo che ha aggredito l’ex fidanzata a scuola:

“all’unanimità ha confermato che i comportamenti tenuti da uno dei propri allievi, nei confronti di un’allieva, hanno costituito una gravissima violazione del regolamento per la vita collegiale e del Codice Etico della Scuola”

Ma poco dopo è stato riammesso. La responsabile dell’ateneo, Sabina Nuti, ha deciso di esporsi e rispondere all’Ansa spiegando per quale motivo prima avevano deciso di espellerlo e poi hanno sospeso il provvedimento, aspettando0 la sentenza del Tar di Toscana. Scopriamo come si è giustificata la Nuti per questa violazione dei diritti.

Studente accusato di stalking, il Senato accademico lo riammette

Pisa: ragazzo aggredisce l’ex fidanzata, decisione incredibile della scuola…

Le parole della direttrice della scuola:

che hanno provocato un profondo disagio nell’allieva – spiega Nuti -, hanno assunto una connotazione di ulteriore disvalore allorchè si consideri che essi sono stati perpetrati nell’ambito di un collegio a carattere residenziale, in seno ad una istituzione accademica che si ispira ai principi di rispetto reciproco, anche a tutela della sicurezza fisica e morale delle allieve, degli allievi e della stessa Scuola Superiore Sant’Anna. Dopo aver ribadito che tali comportamenti sono da sanzionare con il provvedimento di espulsione previsto dal Regolamento della Scuola – Ha spiegato la Nuti -, il Senato accademico ha deliberato, al fine di ottemperare al giudicato cautelare e con riserva all’esito del giudizio di merito del Tar della Toscana previsto a settembre, di sospendere l’efficacia del provvedimento di espulsione e di riammettere l’allievo alla Scuola Superiore Sant’Anna. Questa delibera – conclude la rettrice rispondendo all’Ansa – conferma il pieno impegno della Scuola Superiore Sant’Anna ad agire nel rispetto delle regole e dei valori sopra richiamati“.