Azzurre a Tokyo 2020

Raffaella Carrà è morta a 78 anni

Oggi, 5 luglio 2021, alle ore 16.20, si è spenta Raffaella Carrà, a causa di una malattia. La cosiddetta “regina della televisione italiana” ha segnato la storia della musica e della televisione italiana – e non solo. Rimane ora un grande vuoto per la scomparsa “dell’icona culturale che ha insegnato all’Europa le gioie del sesso”.raffaella

Nata a Bologna il 18 giugno del 1942, Raffaella Carrà aveva da poco compiuto 78 anni. Una carriera poliedrica e stellata, per una donna che si è fatta amare nel mondo dello spettacolo fin da tempi in cui per le donne risultava difficile essere se stesse e mostrarsi libere.

Non a caso il prestigioso quotidiano britannico The Guardian aveva elogiato Raffaella Carrà, definendola come:

The Italian pop star who taught Europe the joy of sex

L’articolo del The Guardian sul personaggio di Raffaella Carrà è stato pubblicato nel 2020 e parla della Carrà come “Un’icona culturale che ha rivoluzionato l’intrattenimento italiano e ha dato alle donne la possibilità di prendere l’iniziativa in camera da letto”.


Leggi anche: Amici di Maria De Filippi: super ospiti incredibile

Ecco il potere della grande artista, amata non solo in Italia ma nel resto d’Europa e del mondo. La notizia della sua morte è stata data da Sergio Iapino, compagno della Carrà da tempo.

Per informare il mondo sulla dolorosa perdita, Iapino ha speso le seguenti parole, piene di dolore ma anche di stima e di amore:

Raffaella ci ha lasciati. È andata in un mondo migliore, dove la sua umanità, la sua inconfondibile risata e il suo straordinario talento risplenderanno per sempre.

Raffaella Carrà: morta a causa di una malattia che aveva da tempo

carra

L’icona musicale, la regina della televisione italiana, combatteva da qualche tempo con una malattia. Oggi, 5 giugno 2021, all’età di 78 anni, Raffaella Carrà non è riuscita a vincere la sua battaglia contro la malattia.

Raffaella Carrà, pseudonimo di Raffaella Maria Roberta Pelloni, ha avuto invece una vita piena di vittorie, soddisfazioni e riconoscimenti. Il suo debutto risale al 1961, con ‘Tempo di danza’ con Lelio Luttazzi.  Da lì, una carriera in ascesa quella della Carrà, che ha conquistato il pubblico del piccolo schermo in bianco e nero, fino ad arrivare a vendere più di sessanta milioni di dischi.


Potrebbe interessarti: Regina Elisabetta, cancellato il Natale a Sandringham?