Rossano Rubicondi si è lasciato morire? Falso, lui non voleva andarsene

07/11/2021

Ieri è stata celebrata una messa, a Milano, in ricordo di Rossano Rubicondi, l’attore e modello scomparso qualche giorno fa all’età di 49 anni a causa di un melanoma. Tra gli amici che lo hanno ricordato c’è stato anche il direttore di Novella2000 Roberto Alessi, che ha raccontato la battaglia di Rossano Rubicondi contro il cancro. 

rossano rubicondi

La morte di Rossano Rubicondi, scomparso a 49 anni per un melanoma, ha sconvolto il mondo dello spettacolo e non solo. Il modello e attore, noto per essere stato l’ex marito di Ivana Trump, che aveva sposato nel 2008, anno in cui aveva conosciuto anche la grande notorietà con la partecipazione all’Isola dei Famosi, è venuto a mancare lasciando un grande vuoto.

I funerali sono stati celebrati venerdì 5 novembre a New York, dove viveva ormai da diverso tempo. Ieri, invece, è stata organizzata una messa a Milano, nel santuario arcivescovile di San Giuseppe, in ricordo di Rossano Rubicondi. Alla cerimonia hanno partecipato molti degli amici di Rubicondi, che hanno voluto ricordare la sua forza e il suo ottimismo, anche nella lotta alla malattia.


Leggi anche: Storie italiane, il padre di Rubicondi e la disperazione della famiglia

Rossano Rubicondi: il ricordo degli amici

6294318-1014-rossano-rubicondi-padre-storie-italiane

Dopo le tante voci che si sono rincorse in questi giorni a proposito di Rossano Rubicondi e della malattia che ha dovuto affrontare, il direttore di Novella 2000, Roberto Alessi, ha voluto sottolineare la grande forza che l’attore ha avuto fino all’ultimo:

“Si dice che aveva deciso di smettere di combattere, non è così. Rossano voleva vivere“.

Roberto Alessi ha smentito anche la notizia secondo cui Rossano Rubicondi avrebbe smesso di curarsi. L’attore, che viveva in America, aveva seguito un ciclo di chemioterapie anche là:

“La chiamava “la bomba”, ne faceva una ogni due/tre settimane e lo raccontava sempre in modo molto scanzonato, con lo spirito che lo ha sempre contraddistinto. Non ha mai voluto andarsene da questa vita”.

Nonostante sia stato protagonista di molti scontri, dovuti ad un carattere molto spigoloso, tutti gli amici hanno ricordato la sua immensa voglia di vivere. Anche Morena Zapparoli, l’ex moglie di Gianfranco Funari, ha sottolineato questo aspetto: “Lo ricordo come un’anima piena di vita e di allegria, così come lo conosceva il suo pubblico”.

Ilaria Bucataio
Suggerisci una modifica