Royal Family: rispunta il documentario bandito dalla regina

30/01/2021

A distanza di 50 anni da quella che era stata la sua messa al bando sul web è riemerso un documentario sulla famiglia reale. Buckingham Palace lo aveva fatto rimuovere perché “imbarazzante”.

121723560-0868c6ce-b46f-4377-a7b5-ff08842d7b29

Come ha riportato Telegraph il 15 gennaio su YouTube è ricomparso un film che, a quanto pare, 50 anni fa era stata bandito dalla regina Elisabetta. Si tratta di una pellicola di Richard Cawston del 1969, dal titolo “Royal Family”.

Il documentario aveva raccontato la vita dei reali d’Inghilterra nella loro quotidianità ma dopo essere stato visto da 350 milioni di persone nel mondo la regina ne aveva vietato la proiezione in pubblico senza il suo permesso nel 1972.

Sul web, però, l’appello della quasi centenaria è stato ignorato: su YouTube, infatti, è tornato il film incriminato!


Leggi anche: Coronavirus: la regina Elisabetta commuove il mondo

Royal Family: spunta film proibito

Queen Elizabeth II address to the nation on Victory in Europe Day

Royal Family è un documentario di 90 minuti che aveva dato al pubblico l’occasione  di entrare nel privato della famiglia reale. Anche in una puntata di “The Crown” si è parlato delle vicenda ma non si capisce bene il perché di tanto imbarazzo, visto che era stato Filippo a voler realizzare il progetto.

Da bene 43 ore di filmati, così una troupe della BBC aveva realizzato un film che parlava della vita di tutti i giorni di una delle famiglie più conosciute e importanti al mondo.

C’è Carlo che va in bicicletta e la regina che da da mangiare carote ai suoi cavalli, ma anche Filippo che cucina salsicce sul barbecue insieme alla giovane principessa Anna.

“Questo è un problema per la BBC. Di tanto in tanto, su Internet, cose che non dovrebbero esserci, saltano fuori. Daremo per scontato che verranno rimosse”.

ha fatto sapere al Teleghraph una fonte reale. Il documentario, infatti, alla fine è stato rimosso. Il motivo? All’epoca la regina disse che “stava uccidendo la monarchia“, perché tramite il film si era esorcizzata la misticità dell’istituzione che la Royal Family rappresenta.

Insomma, diventando “normali” agli occhi dei sudditi si rischiava di essere presi meno sul serio. Convinzione che, a quanto apre, persiste ancora oggi. 


Potrebbe interessarti: Royal Family, i 70 anni di Anna: chi è la principessa ribelle

Arianna Preciballe
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter