Selvaggia Lucarelli: “denunce” per chi elude il lockdown

06/11/2020

Da parte di Selvaggia Lucarelli stanno cominciando ad arrivare le prime segnalazioni di chi, nonostante divieti del nuovo DPCM, continua a girare per la città dopo le 18. La situazione peggiore sembra essere a Milano!

selvaggia-lucarelli-1-1280×720

Sui social di Selvaggia Lucarelli non accenna a fermarsi la lotta che la donna porta avanti ormai da mesi contro i cosiddetti “furbetti del Coronavirus“. Si tratta di tutti coloro che, nonostante le norme previste sin da marzo per arginare la pandemia, continuavano a fregarsene delle regole, mettendo a rischio la loro salute e quella degli altri.

Le sue denunce social sono arrivate, tempo fa, per ogni vip o personaggio del mondo dello spettacolo che è apparso senza mascherina, ammassato con altra gente o intento a ballare in discoteche strapiene questa estate

Ora, invece, la sua denuncia è per quella parte di movida che, nonostante l’ultimo DPCM non accenna ad arrendersi!


Leggi anche: Privato: Selvaggia Lucarelli e i divieti in Sardegna: “Geniali”

Selvaggia Lucarelli: dura contro chi aggira le regole

Schermata 2020-11-06 alle 11.21.32

In uno scatto postato sul suo profilo, infatti, la giornalista de “Il Fatto Quotidiano” ha portato alla luce una situazione avvenuta ieri sera a Milano ma che, con molta probabilità, si ripete in tutta Italia.

Fuori da un noto locale del capoluogo lombardo (che è zona rossa!) Selvaggia ha mostrato un assembramento di persone che, alle 18 passate, stanno ancora consumando drink e passando del tempo insieme.

Come è possibile che, con il nuovo decreto che impone la chiusura di bar, locali e ristoranti, dopo le 18, questo posto rimanga aperto e continui ad ospitare decine di persone? E quanti altri saranno i locali che, in giro per Milano o per qualche altra città continuano ad aggirare le regole?

Arianna Preciballe
Suggerisci una modifica